Skip to main content

Microsoft ripete l’errore, aggiornamento Windows 10 inviato agli utenti sbagliati

(Image credit: Future)

Microsoft, in un susseguirsi di accadimenti piuttosto imbarazzanti, ha nuovamente inviato un aggiornamento errato agli utenti di Windows 10.

Durante il mese di ottobre, Microsoft rilasciò un aggiornamento sbagliato per Windows 10, che aveva lo scopo di apportare dei miglioramenti ai dispositivi configurati con Windows Autopilot, uno strumento utilizzato per l’installazione di dispositivi Windows in ambienti di lavoro. L’aggiornamento fu però inviato a tutti gli utenti di Windows 10, compresi gli utenti della versione Home, anziché essere inviato solamente ai dispositivi che utilizzavano la funzione Autopilot. 

La storia si è ripetuta: Microsoft ha infatti fatto lo stesso identico errore inviando, lo scorso martedì 10 dicembre, l’aggiornamento ‘KB4532441’ di Windows 10 Autopilot a tutti gli utenti Windows 10.

Ci risiamo

Come accaduto in precedenza, gli utenti delle versioni domestiche di Windows 10 che hanno ricevuto l’update di Autopilot, pur avendolo installato, hanno continuato a ricevere la notifica relativa ad un nuovo aggiornamento disponibile.

È giusto riconoscere che Microsoft è comunque stata veloce a riscontrare l’errore e a rimuovere velocemente l’aggiornamento.

Come sostenuto da Microsoft nelle note di rilascio dell’aggiornamento, "Questo aggiornamento è stato reso disponibile tramite Windows Update. Tuttavia, l’abbiamo rimosso perché veniva offerto in modo errato."

Se utilizzate Autopilot, il vostro dispositivo dovrebbe aggiornarsi automaticamente all’ultima versione di Windows Autopilot.

Se, invece, non utilizzate la funzione, e avete installato l’aggiornamento, non dovete preoccuparvi di nulla. Microsoft assicura che “La presenza di Windows Autopilot sui dispositivi Windows 10 non ha alcun effetto. Se vi è stato inviato questo aggiornamento e non siete utenti di Windows Autopilot, l'installazione di questo aggiornamento non avrà alcun effetto.”

In caso vogliate, per sicurezza, potete disinstallare questo aggiornamento senza alcun problema.

Non si tratta, quindi, di un completo disastro, ma senza dubbio è un altro esempio di come Microsoft faccia confusione con gli aggiornamenti di Windows 10; la cosa ultimamente sta infatti ledendo l’affidabilità e la credibilità dell’azienda. Speriamo sia l’ultimo problema che vedremo, almeno per un po’ di tempo.

Via Windows Latest