Skip to main content

Microsoft fa un altro pasticcio, Windows 10 November 2019 Update “rompe” Esplora File

(Image credit: TechRadar)

 

Quando Microsoft ha annunciato che l'aggiornamento di Windows 10 novembre 2019 sarebbe stato una versione secondaria con solo alcune modifiche, molti di noi speravano che ciò significasse che il suo rilascio sarebbe stato relativamente privo di problemi, ma purtroppo non sembra essere questo il caso, con gli utenti che si lamentano del fatto che il nuovo aggiornamento sta “rompendo” File Explorer.

File Explorer è l'app che si usa per gestire i file e le cartelle sul PC. Quindi è una cosa piuttosto importante. 

La grande novità apportata dall'aggiornamento di Windows 10 novembre 2019 è stata l’introduzione di un nuovo metodo di ricerca dei file tramite File Explorer, che fornisce suggerimenti e cerca anche nell’account OneDrive.

Tuttavia, molte persone si sono lamentate del fatto che questo non funziona e va spesso in errore, non rispondendo alle ricerche effettuate tramite l’apposita casella di ricerca. 

Ancora un altro problema nell’aggiornamento di Windows 

Secondo quanto riporta Windows Latest, vari utenti hanno pubblicato sul forum della community di Microsoft lamentele inerenti al clic sulla casella di ricerca del File Explorer, poiché devono attendere molti minuti affinché la casella diventi reattiva e appaia un cursore.

Questo sembra essere un bug che molte persone stanno riscontrando, ma finora Microsoft non ha riconosciuto il problema. Speriamo che lo faccia e che fornisca una soluzione al più presto.

E così abbiamo un altro aggiornamento di Windows 10 che ha dato diversi fastidiosi problemi, l’ultimo in una serie piuttosto imbarazzante per Microsoft. Ogni nuovo aggiornamento di Windows 10 pubblicato dalla società ha di fatto generato più problemi di quanti ne abbia risolti.

Se continuasse così, la reputazione di Microsoft potrebbe essere gravemente danneggiata. Il problema della ricerca nel File Explorer non è il bug più grave che abbiamo riscontrato, ma è un altro esempio di aggiornamento errato.