Skip to main content

Le migliori reflex economiche 2020

(Image credit: Canon)
PRICE
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID

Quando ci si sente pronti per fare un passo avanti rispetto alle possibilità offerte dallo smartphone o dalla fotocamera "punta e clicca", ci si rende conto di avere la necessità di uno strumento più potente e flessibile. Nessuno nega che le fotocamere installate sugli smartphone abbiano fatto molta strada negli ultimi anni, ma sono ancora molto lontane dalla possibilità di offrire la potenza e il controllo di una reflex, in particolar modo perché quest'ultima ha il vantaggio di poter offrire un mirino ottico "reale" dove non esiste nessun filtro elettronico frapposto tra l'occhio e il soggetto. Questa soluzione permette di azzerare il ritardo in fase di scatto ed essere immuni da qualsiasi disturbo dovuto ai riflessi sullo schermo, come capita quando si fotografa da uno smartphone. Esiste anche un notevole vantaggio nell'impugnatura poiché la reflex si tiene solidamente con una mano e si utilizza l'altra per sostenere l'obiettivo e mirare con precisione, mentre lo smartphone richiede di essere impugnato con entrambe le mani, garantendo al massimo una impugnatura precaria.

Una reflex digitale a obiettivo singolo utilizza uno specchio e, come suggerisce la definizione, un singolo obiettivo per catturare un'immagine e un sensore per raccogliere la luce nel breve momento in cui la tendina rimane aperta. Con le ultime evoluzioni tecniche sui sensori, comunque, è possibile che la reflex appena acquistata condivida con il vostro smartphone lo stesso numero di pixel ma sono le dimensioni del sensore di una reflex e la sua tecnologia a garantire che la qualità dell'immagine contenga più dettagli e sia migliore per riprendere in condizioni di scarsa illuminazione. Anche la qualità dell'ottica fa la sua parte: gli obiettivi economici possono offrire comunque una buona immagine ma spesso hanno limitazioni tecniche che più avanti potrebbero farvi ricercare un obiettivo più sofisticato. Siamo comunque dell'opinione che inizialmente non valga la pena investire troppi soldi in obiettivi aggiuntivi, almeno finché non si acquisisce una certa pratica e si capisce esattamente quali benefici un obiettivo più costoso possa portare, anche perché quasi sempre i prezzi salgono in maniera esponenziale rispetto al vantaggio qualitativo offerto. Oltre a ciò, si guadagna anche molto controllo manuale su tutte le impostazioni, come apertura e velocità dell'otturatore, insieme alla possibilità di cambiare obiettivi per adattarli alla tipologia di soggetto.

La migliore reflex digitale per principianti

Se partite da zero e volete acquistare una reflex senza essere in possesso di nessun obiettivo o accessorio (in caso contrario immaginiamo vorrete rimanere con il vostro marchio), la nostra migliore scelta ricade sulla Nikon D3500. È piccola, leggera e conveniente, ma riesce comunque a fornire un'esperienza eccellente. Inoltre la modalità Guida, davvero utile, mostra al principiante come ottenere il massimo dalla fotocamera in un modo facile da comprendere. La gestione è ottima, mentre il sensore APS-C è in grado di produrre immagini eccellenti. Alcune valide funzioni, come una velocità di scatto di 5 fps e il controllo manuale completo lasciano ampi margini di crescita nel suo utilizzo.

Leggi la nostra recensione: Nikon D3500 

In particolar modo all'inizio, può essere un po' complicato capire tutti questi dettagli tecnici se si è abituati a puntare e scattare ma molti dei modelli entry-level in questo elenco hanno modalità automatiche o anche modalità di apprendimento dedicate, per aiutare i neofiti. In questo modo è possibile assumere un maggiore controllo solo quando e quando ci si sente pronti per farlo, ma beneficiando in qualsiasi momento di un’ottima qualità delle immagini. È importante sapere che, nel momento in cui acquistate una fotocamera a obiettivo intercambiabile e con essa il vostro primo obiettivo, sarete legati al tipo di innesto presente sulla fotocamera in questione e a tutti i vantaggi e svantaggi del caso. In definitiva, anche le reflex per principianti rappresentano un grande passo avanti nella qualità dell'immagine rispetto ad una fotocamera compatta, in particolare a quella offerta dalla minuscola fotocamera di uno smartphone. Marchi storici come Nikon e Canon offrono tantissimi obiettivi per qualsiasi occasione, ma se siete dei principianti probabilmente anche con uno degli altri marchi riuscirete a trovare la lente giusta per quello che desiderate fotografare. 

Se non sapete esattamente quale tipo di fotocamera potrebbe esservi utile, è possibile leggere la nostra semplice guida ai tipi di fotocamera: “Quale fotocamera dovrei comprare?” Nel caso in cui il budget a disposizione non sia troppo elevato ci sono alcuni modelli di reflex digitali convenienti rispetto ai modelli mirrorless più avanzati, una tecnologia più recente e per questo al momento più costosa. Questi permetteranno a chi desideri affacciarsi al mondo delle reflex di poterlo fare senza dover investire una fortuna nel primo corpo macchina, infatti al giorno d'oggi la maggior parte dei produttori di fotocamere, per non dire tutti, sono concentrati sul mercato mirrorless e i nuovi modelli di reflex digitali che vengono introdotti sul mercato spesso sono solo lievi aggiornamenti del modello precedente, per evitare che la propria gamma di prodotti invecchi troppo precocemente. Quindi, scegliendo un modello leggermente più datato potrete beneficiare di un prezzo inferiore con delle carenze tecniche praticamente irrilevanti per un fotografo neofita. Il consiglio migliore che possiamo darvi è di verificare la differenza di prezzo tra l’ultimo modello uscito sul mercato e il modello precedente.Se la differenza dovesse essere risibile, prendete dallo scaffale l'ultima versione, ma se al contrario esiste un consistente risparmio sul prezzo non abbiate pregiudizi nello scegliere il modello precedente.

Meglio comprare una mirrorless o una DSLR? Scoprite di più nel nostro video:

Reflex in kit per principianti 

Se si sta acquistando la prima reflex digitale, ha davvero senso scegliere un kit invece di un corpo macchina. Il pacchetto (o bundle) generalmente include il corpo della fotocamera insieme a un obiettivo da 18-55 mm. Spesso definito “obiettivo kit”, copre una gamma di zoom piuttosto ampia, perfetta per tutto, dai paesaggi ai ritratti, ma è giusto per poter iniziare a scattare. Un consiglio: i produttori offrono spesso due tipi di lenti in kit, uno con stabilizzazione dell'immagine integrata e uno senza. Normalmente non c'è molta differenza di prezzo, quindi è meglio assicurarsi di scegliere il kit con l'obiettivo stabilizzato, in quanto renderà migliore la nitidezza delle immagini con tempi di posa più lenti, ma vale solo per soggetti fermi! Come accennato sopra, questi obiettivi sono più che adeguati per iniziare, ma il vantaggio principale delle reflex digitali rispetto alle fotocamere compatte è che si possono utilizzare degli obiettivi aggiuntivi, anche molto diversi tra loro. Ad esempio, obiettivi grandangolari e teleobiettivi, nonché altri più specialistici come quelli macro. È anche possibile aggiungere un flash e altri accessori che aiuteranno a realizzare al meglio qualsiasi tipo di fotografia.

Le migliori reflex entry-level 2020 a colpo d'occhio

  1. Nikon D3500
  2. Canon EOS 800D
  3. Nikon D5600
  4. Canon EOS 90D
  5. Canon 2000D
  6. Canon EOS 250D
  7. Canon EOS 4000D
  8. Pentax K-70
  9. Canon EOS 80D

(Image credit: Future)

Canon EOS M50 Mark II

(Image credit: Canon)

Alternativa mirrorless: Canon EOS M50

Un restyling della reflex che fa video 4K e ha un mirino fantastico

Sensore: APS-C CMOS | Megapixel: 24.1MP | Innesto obiettivo: Canon EF-M | Schermo: 3 pollici, 1.040.000 punti | Livello utente: Principiante

 Ottima ergonomia per una mirrorless 
 Relativamente economica 
I video 4K hanno un fattore di cropping di 1,6X 
Pochi obiettivi originali 

Tra poche righe arriveremo alla nostra lista delle migliori reflex economiche, ma prima, vale la pena soffermarsi almeno su un modello mirrorless, che offre diversi vantaggi aggiuntivi. Si tratta della Canon EOS M50. È molto simile a una reflex, ma è più piccola e ha un mirino elettronico di eccellente qualità, che la rende particolarmente adatta alle condizioni di scarsa illuminazione. Può registrare video in 4K e scattare a raffica fino a 10fps e perciò più velocemente di una reflex di pari livello. Il sistema di Dual Pixel CMOS AF le permette di focheggiare con precisione e velocità in ogni situazione. Ci sono pochi obiettivi disponibili, ma si possono usare quelli EF tramite adattatore. Se state pensando che le reflex sono troppo voluminose e pesanti per i vostri gusti, probabilmente è questa la fotocamera che state cercando.

 Le migliori reflex economiche del 2020

Non è necessario spendere ingenti somme su una reflex digitale per ottenere qualcosa che sia maneggevole, permetta scatti fantastici e funzioni con una grande varietà di obiettivi. In effetti, è possibile risparmiare un bel po' di soldi se si decide di scegliere un modello leggermente più vecchio. I produttori spesso li tengono a listino per un certo periodo dopo aver introdotto il modello successivo, per poter offrire agli utenti una scelta tra la tecnologia più recente e un'opzione con un prezzo più economico. Qui, abbiamo elencato le migliori reflex economiche che includono alcuni dei modelli arrivati per ultimi e altri che, al contrario, sono meno recenti ma sempre validi.

(Image credit: Future)

(Image credit: Future)

1. Nikon D3500

Non è la più appariscente, ma crediamo che sia la migliore

Sensore: APS-C CMOS | Megapixel: 24.2MP | Innesto obiettivo: Nikon DX | Schermo: 3 pollici, 921,000 punti | Velocità massima raffica: 5fps ** | Risoluzione video: 1080p :** Livello utente:** Principiante

Qualità immagine eccellente 
Facile da usare 
Mancano i controlli touchscreen 
C’è il Bluetooth ma non il Wi-Fi 

Quest’anno Nikon non ha rinnovato il suo modello D3500, tuttavia rimane un'ottima scelta per chi è nuovo alla fotografia. Riprende la tecnologia della D3400, ma aggiunge alcuni interessanti miglioramenti. A differenza dei modelli mirrorless, affamati di energia, il vantaggio principale di questa fotocamera è insito nella durata della batteria. La D3500 permette di scattare oltre 1500 foto tra una ricarica e l'altra, molte di più della maggior parte delle altre reflex, mentre il sensore da 24 MP offre un'eccellente qualità dell'immagine. Nikon ha anche rivisto il layout del corpo e dei controlli, non solo per rendere la camera più piacevole da maneggiare, ma anche più facile da utilizzare. Inoltre la Modalità Guida accompagna l’utente novizio attraverso tutte le funzionalità chiave, in modo da rendere più semplice l’accesso al mondo della fotografia. Durante la prova abbiamo apprezzato questa modalità, e crediamo che piacerà anche a tutti quelli che stanno iniziando a scattare oggi con una D3500.

(Image credit: Future)

Canon EOS 800D

(Image credit: Future)

2. Canon EOS 800D

Una tra le migliori, ma un po’ cara

Sensore: APS-C CMOS | Megapixel: 24.2MP | Innesto obiettivo: Canon EF-S | Schermo: 3 pollici articolato, 1,040,000 punti | Velocità massima raffica: 6fps | Risoluzione video massima: 1080p | Livello utente: Principiante/appassionato

Ottimo touchscreen 
Sensore eccellente 
Finiture in plastica 
Costosa 

La EOS 800D è la migliore tra le reflex di fascia bassa Canon. Ha un nuovo sensore da 24.2 MP che offre migliori prestazioni ad alti ISO, rispetto ai vecchi modelli. Anche l’autofocus è migliorato ed ora conta 45 punti e possiede un eccellente sistema AF Live View. La 800D mette anche a disposizione un’interfaccia grafica ridisegnata che di certo renderà questa macchina più interessante per i nuovi utenti, ma l’assenza di video 4K ed i materiali costruttivi deludenti, ci fanno propendere maggiormente per la 250D oppure per una mirrorless.

(Image credit: Future)

(Image credit: Future)

3. Nikon D5600

Più di potenza? La D5600 potrebbe essere ciò che state cercando.

Sensore: APS-C CMOS | Megapixel: 24.2MP | Innesto obiettivo: Nikon DX | Schermo: 3.2 pollici articolato, 1,040,000 punti | Velocità massima raffica: 5fps | Risoluzione video: 1080p | Livello utente: Principiante/appassionato

Eccellente qualità dell’immagine 
Touchscreen articolato 
Messa a fuoco lenta in Live View 
Snap Bridge da migliorare 

Ecco un altro modello che resiste ancora all'ascesa al potere delle mirrorless.
La D5600 è un passo avanti rispetto ai modelli della serie D3000, con una serie di specifiche migliori per competere con modelli pari categoria come la EOS 800D. I principali vantaggi rispetto alla D3400 e alla D3500 includono uno schermo LCD più grande, che non solo si gira e ruota completamente verso la parte anteriore, ma risponde anche al tocco, insieme a un sistema di messa a fuoco automatica più avanzato, alla connessione Wi-Fi e ad una gamma di controlli extra a disposizione. Certo, è più costosa, ma offre anche più funzionalità ed è una fotocamera che non si desidererà sostituire molto in fretta, essendo già un ottimo aggiornamento rispetto alla serie D3000.

Leggi la nostra recensione: Nikon D5600

(Image credit: Future)

(Image credit: Future)

4. Canon EOS 90D

Una tuttofare ricca di funzionalità che vi aiuterà a migliorare

Sensore: APS-C CMOS | Megapixel: 32.5MP | Innesto obiettivo: EF / EF-S | Schermo: touchscreen ad angolo variabile da 3 pollici, 1.040.000 punti | Velocità massima raffica: 11 fps | Risoluzione video massima: 4K / 30p | Livello utente: principiante / appassionato

Sensore ad alta risoluzione 
Video 4K a 30 fps
Nessuna stabilizzazione dell'immagine nel corpo camera
Non è la scelta più economica per i principianti

La Canon EOS 90D potrebbe anche essere l'ultima reflex digitale di fascia amatoriale realizzata dall'azienda. Offre un sensore ad alta risoluzione che, abbinato al processore d’immagine Digic 8 le permette di registrare video non ritagliati in formato 4K a 30 fps.

La riproduzione dei colori è superba e sia foto, che video, hanno un altissimo livello di dettaglio, favoriti da un nuovo sistema di misurazione a 216 zone. Questa fotocamera arriva senza problemi fino a 6400 ISO, mantenendo dettagli sempre accettabili. Dopo tale valore il rumore aumenta in maniera esponenziale.

La EOS 90D è dotata di un’impugnatura rimodellata per garantire una presa più salda durante l’utilizzo, mentre il joystick semplifica notevolmente la selezione dai punti AF Dual Pixel CMOS. Anche la durata della batteria è di rilievo, con 1500 scatti possibili a piena carica.

Forse la EOS 90D è un po' troppo performante per un principiante assoluto (sia nel prezzo che nelle caratteristiche), ma non c'è dubbio che offra molto margine di crescita ed elimini la necessità di sostituirla a breve termine. In fin dei conti la 90D è in grado di dimostrare che le reflex digitali hanno ancora un posto nel mondo mirrorless.

Leggi la nostra recensione: Canon EOS 90D

(Image credit: Future)

(Image credit: Canon)

5. Canon EOS 2000D

La DSLR Canon senza fronzoli riceve un piccolo aggiornamento

Sensore: APS-C CMOS | Megapixel: 24.1MP | Innesto obiettivo: Canon EF-S | Schermo: 3 pollici, 920,000 punti | Velocità massima raffica: 3fps | Risoluzione video: 1080p | Livello utente: Principiante

Facile da usare 
Controlli organizzati con logica 
Sistema AF datato 
Non ha il touchscreen 

La EOS 2000D è una delle reflex digitali più conveniente dell'attuale gamma Canon, ed è un modo molto economico per accedere ad un assortimento infinito di obiettivi, flash ed altri accessori del marchio giapponese. Il suo prezzo basso fa sì che manchi comprensibilmente di alcune delle caratteristiche avanzate dei modelli superiori: LCD a scomparsa, video 4K e così via. Tuttavia, la qualità di immagine dal suo sensore da 24 MP è immutata rispetto ai modelli superiori. La 2000D è progettata pensando al proprio target di riferimento, con una guida alle funzioni che permette ai più inesperti di apprenderne facilmente l’utilizzo ed alla durata della batteria, che è migliore di molti modelli mirrorless di pari prezzo. La registrazione video Full HD, Wi-Fi e NFC completano le specifiche, rendendola un'opzione a tutto tondo per la prima esperienza con una reflex digitale.

(Image credit: Future)

(Image credit: Canon)

6. Canon EOS 250D

La reflex più piccola e leggera al mondo con un LCD mobile

Sensore: : APS-C CMOS | Megapixel: : 24.1MP | Innesto obiettivo: : Canon EF-S | Schermo: : 3 pollici, 1.040.000 punti | Velocità massima raffica:: 5 fps | Risoluzione video massima: : 4K | Livello utente: : principiante

Ottimi JPEG direttamente dalla fotocamera
È la reflex più economica a offrire video 4K
Il sistema AF a 9 punti è davvero datato 
Sgradito effetto rolling shutter nelle riprese in 4K 

La Canon EOS 250D è l'ultima novità tra le entry-level di questo elenco, in effetti è uno dei pochi modelli annunciati nel 2019. Come suggerisce il nome, riprende da dove la EOS 200D ci ha lasciati, aggiungendo un nuovo processore e la registrazione video 4K, oltre a diverse modifiche minori. Potrebbe subire la concorrenza delle mirrorless in questo momento, ma se si è abituati a una tradizionale reflex e al suo mirino ottico, la 250D è uno dei modelli più interessanti disponibili al momento.

(Image credit: Future)

7. Canon EOS 4000D

Un modello datato ma conveniente per i principianti

Sensore: APS-C CMOS | Megapixel: 18MP | Innesto obiettivo: Canon EF / EF-S | Schermo: 2,7 pollici, 230.000 punti | Velocità massima raffica: 3 fps | Risoluzione video massima: 1080p | Livello utente: principiante

Facile da usare 
Disposizione dei comandi intuitiva
Sensore base
Autofocus a 9 punti datato

La EOS 4000D è una fotocamera che è rimasta indietro dal punto di vista delle tecnologie di cui è dotata, ma grazie al prezzo contenuto potrebbe essere il vostro primo passo nel mondo della fotografia reflex. In effetti le specifiche sono piuttosto datate e alcune risalgono a una decina di anni or sono, ma le potenzialità rimangono a pieno titolo quelle di una classica reflex Canon che ha la possibilità di montare decine di obiettivi diversi e l'affidabilità è garantita dall'esperienza del costruttore giapponese.

In particolare, il sensore da 18 MP e il processore DIGIC 4+ sono piuttosto obsoleti, così come il modesto sistema di messa a fuoco automatica a 9 punti, non adeguato alla fotografia sportiva. Allo stesso modo, il display LCD è solo da 2,7 pollici e 230k pixel, mentre le prestazioni del Live View sono fin troppo lente per gli standard odierni. A livello di usabilità le cose però vanno molto meglio. La disposizione dei pulsanti è facile imparare per i nuovi utenti e la durata della batteria è notevole con 500 scatti per singola carica.

Parlando della qualità dell'immagine, l’abbiamo trovata piuttosto buona e anche il rumore viene gestito abbastanza bene. Gli acquirenti più esperti vedranno nella 4000D un salto indietro nel tempo, ma se l’unica cosa che vi interessa è quella di possedere una reflex affidabile e senza spendere molto, crediamo che che la 4000D sia una scelta interessante.

 Leggi la nostra recensione approfondita: Canon EOS 4000D

(Image credit: Future)

(Image credit: Pentax)

8. Pentax K-70

Robusta e di grande valore: una valida alternativa

Sensore: : APS-C CMOS | Megapixel: : 24.2MP | Innesto obiettivo: : Pentax K | Schermo: : 3 pollici, 921.000 punti | Velocità massima raffica: 6 fps | Massima risoluzione video: : Full HD | Livello utente: : principiante

 Compatta e robusta 
 Tecnologia antivibrazioni
 Ottimo rapporto qualità/prezzo 
 Pochi punti autofocus 
 Obiettivo in kit leggermente morbido 

Anche se è in vendita ormai da qualche anno, la K-70 rimane un'opzione di buon valore per chiunque non sia troppo legato ai prodotti dei due principali produttori. Ancora meglio se si possiedono delle vecchie lenti Pentax che raccolgono polvere in uno scantinato dai tempi della fotografia analogica. La Pentax K-70 offre uno schermo articolato molto utile, mentre il sistema di messa a fuoco automatica ibrido live view lo rende una valida alternativa all'utilizzo del mirino ottico. La cosa che probabilmente ci piace di più della K-70, risiede nelle sue doti di robustezza - qualcosa che in genere non è presente sui modelli entry-level degli altri brand.
Se viene utilizzata molto all'aperto - come nel caso di fotografia di paesaggi - si può contare sulla resistenza superiore del suo corpo macchina e sulla impermeabilizzazione, per non doversi preoccupare troppo delle condizioni meteorologiche avverse. L'obiettivo che viene fornito con il kit della fotocamera è comunque un po’ deludente - offre una lunghezza focale molto più lunga rispetto alla maggior parte degli altri che si trovano in bundle, ma soprattutto risulta essere un po' morbido in certi frangenti.


Leggi la nostra recensione: Pentax K70

(Image credit: Future)

9. Canon EOS 80D

Classica e senza tempo

Sensore: APS-C CMOS | Megapixel: 24MP | Innesto obiettivo: Canon EF-S/EF | Schermo: 3 pollici, 1.040.000 punti | Velocità massima raffica: 7 fps | Risoluzione video massima: 1080p | Livello utente: principiante/appassionato

Sistema AF veloce e affidabile 
Produce immagini di ottima qualità
Niente video 4K 
Niente sincronizzazione PC

La EOS 80D è una delle fotocamere più vecchie di Canon ancora in vendita, infatti è in circolazione dal 2016. Si tratta di un modello amatoriale/avanzato che potrebbe essere la vostra prima fotocamera, ma anche quella di un fotografo esperto oppure il secondo corpo di un professionista. Infatti, grazie ad un vasto set di funzionalità e specifiche, tra cui un sensore da 24,2 MP con un sistema autofocus a 45 punti straordinariamente affidabile, è uno dei modelli più avanzati tra quelli dedicati ai principianti.

Il sistema di menu guidati è facile da navigare, inoltre Wi-Fi e Bluetooth integrati permettono il trasferimento delle immagini in modalità wireless, se necessario. L'unico aspetto negativo è che l'obiettivo EF-S 18-135mm in dotazione con il kit risulta un po' morbido ai bordi e consigliamo di acquistare solo il corpo con un’ottica migliore separatamente.

Leggi la nostra recensione approfondita: Canon EOS 80D

(Image credit: Future)

Da considerare anche ...

Potete spendere un po' di più? Volete qualcosa che vi possa far crescere ancora? Ecco un'altra fotocamera da prendere in considerazione. 

(Image credit: Future)

Canon EOS 77D

Più controlli e più vicina alla fascia media

Sensore: APS-C CMOS | Megapixel: 24.2MP | Innesto obiettivo: Canon EF-S | Schermo: 3 pollici articolato, 1.040.000 punti | Livello utente: Principiante/Esperto

Piccola e leggera
Prezzo interessante
Il sistema AF Dual Pixel CMOS è grandioso
Grande scelta di obiettivi
Niente video 4K
Sprovvista di touchscreen
Corpo un po’ plasticoso

 

La Canon EOS 77D è un modello più avanzato delle reflex economiche riportate in questa guida e offre alcune funzioni extra che piaceranno a chi vuole fare realizzare foto più sofisticate. Quando uscì non ci impressionò particolarmente, ma ora ha un prezzo molto più interessante che le conferisce un migliore rapporto qualità/prezzo. Basata sulla EOS 800D, ha uno schermo LCD nella parte superiore, che mostra le informazioni di scatto a colpo d'occhio; e ci sono due ghiere di controllo per le regolazioni. Alcune aggiunte interessanti si trovano anche nel menù, come per esempio, il timer per il flash. Rispetto alla EOS 80D si posiziona leggermente più in alto.. 

Leggi la nostra recensione: Canon EOS 77D

(Image credit: Future)