Skip to main content

Intel Core i9-10900 delude in questo benchmark non ufficiale, AMD Ryzen resta davanti

(Image credit: Future)

Abbiamo aspettato i nuovi processori desktop Intel per quella che sembrava un'eternità. Sicuramente arriveranno tra poco, ma intanto alcuni nuovi benchmark che sono trapelati hanno deluso un po' le nostre aspettative. 

Divulgati grazie a Wccftech, questi benchmark apparsi sul sito di Hong Kong XFastest, non sembrano essere molto esaltanti. Tuttavia, ciò che potrebbe trattenere  la potenza di questo processore è il design termico (TDP) di 65W, molto inferiore ai 95W del suo predecessore Intel Core i9-9900K

A causa di questo basso TDP, i 10 core di questo presunto processore non aumentano di molto, in frequenza, quando vengono spinti oltre i loro limiti e anche nei test single-core non raggiungono mai i 5 GHz che i Core i9-9900 e 9900K invece avrebbero. Inoltre, non possiamo nemmeno essere sicuri che questi benchmark siano reali, anche se potrebbe benissimo essere così poiché Intel ha inserito 2 core ulteriori senza ridurre il processo di produzione da 14 nm.

Ad ogni modo, questa crescita del numero di core, con un'apparente riduzione della velocità di clock, porta a risultati piuttosto deludenti. Ad esempio, in Cinebench R20, il presunto Intel Core i9-10900 ottiene un punteggio irrisorio di 3.714 punti. Per curiosità abbiamo utilizzato Cinebench R20 sul nostro AMD Ryzen 9 3900X insieme a Google Chrome, Tidal e Photoshop ancora aperti e abbiamo ottenuto un punteggio di 6.519 punti. Questo è il chip che Intel dovrà superare nella fascia alta se vuole rimanere rilevante nello spazio desktop, e se questi presunti benchmark sono un'indicazione, non siamo sulla buona strada. 

Tuttavia, non sappiamo se queste sono le specifiche finali. Supponendo che questo chip sia reale, è molto probabile che Intel aumenti la velocità di clock prima della versione finale, soprattutto perché le temperature raggiungono solo i 68°C. Ad ogni modo, con tutti i rumor su Intel Comet Lake-S che abbiamo visto di recente, possiamo supporre che un annuncio ufficiale sia proprio dietro l'angolo e non vediamo l'ora di vedere cosa Intel ha effettivamente in serbo.