Skip to main content

Il nuovo trailer di Birds of Prey dimostra che Harley Quinn sta meglio senza Joker

(Image credit: Warner Bros)

È arrivato il secondo trailer di Birds of Prey, lo spin-off del film Suicide Squad del 2016 che si concentra sul personaggio di Harley Quinn, di nuovo interpretato da Margot Robbie. 

Il trailer fa da introduzione al cast del film, riproponendo tutta una serie di personaggi meno noti della DC Comics come Huntress (Mary Elizabeth Winstead) e Black Canary (Jurnee Smollett-Bell), insieme a uno storico antagonista di Batman, Black Mask (Ewan McGregor). 

C’è spazio anche per un accenno alla rottura tra Harley Quinn e Joker, anche se il Principe del Crimine non appare direttamente nel trailer. Date un'occhiata qui sotto.

Birds of Prey uscirà nei cinema di tutto il mondo il 7 febbraio e sarà il primo dei due adattamenti della DC Comics in arrivo quest'anno, con il secondo, Wonder Woman 1984, in uscita a giugno. 

Intanto sono iniziate anche le riprese di The Batman del regista Matt Reeves (meglio conosciuto per gli ultimi due film di Planet of the Apes) e The Suicide Squad di James Gunn (Guardians of the Galaxy), entrambi in uscita nel 2021. Robbie tornerà nei panni di Harley Quinn in quest'ultimo.

Birds of Prey non può certo essere peggiore di Suicide Squad del 2016, il che è un punto a suo favore, anche se il tono assunto in questo trailer potrebbe ricordarlo un po'. 

L’interpretazione di Robbie, alias Harley Quinn, rimane incredibilmente popolare: basta partecipare a una qualsiasi grande fiera di fumetti e probabilmente vedrete almeno 100 cosplay della sua versione del personaggio.

DC contro Marvel

La Warner Bros sta adottando un approccio "Worlds of DC”, il che significa che questi film non necessariamente esistono in una singola linea temporale, permettendo lo sviluppo di storie parallele. Finora si è dimostrato un punto a favore: significa che un film più violento come Joker non deve necessariamente ricollegarsi al personaggio in versione un po' meno seria presente in Suicide Squad, per esempio.

Mentre i film della MCU vengono realizzati  allo scopo di intrecciarsi in un'unica grande storia, l'approccio della Warner permette un maggior numero di interpretazioni simultanee, il che probabilmente produce una gamma di film più diversificata.

Birds of Prey è affidato alla regia di Cathy Yan, e speriamo che continuerà nella stessa direzione che DC ha intrapreso a partire da Aquaman, che ha sorpreso tutti incassando un miliardo di dollari al botteghino nel 2018. Aquaman, Shazam e Joker hanno tutti un taglio un po' diverso da altri film DC come Man of Steel e Batman contro Superman, il che sembra una buona cosa.