Skip to main content

Il MacBook Pro 16" (2021) sarà più potente grazie al successore di Apple M1

MacBook Pro (16 pollici, 2019)
(Image credit: Future)

Questo mese ha segnato il passaggio di Apple ai chip ARM custom, con il lancio del nuovo MacBook Air.  Sebbene si tratti ancora della prima revisione, l'Apple M1 sta già battendo vari record in termini di prestazioni e autonomia. Secondo alcuni nuovi leak, il suo successore sarà ancora più performante e, a quanto pare, già all'orizzonte.

La decisione di Apple di passare a chipset interni era già nell'aria da tempo, dato che l'azienda non voleva più sottostare ai tempi di sviluppo delle innovazioni di Intel, inoltre desiderava raggiungere un livello superiore di controllo e ottimizzazione. D'altronde è un approccio che vediamo da anni applicato agli iPhone e agli iPad. Dopo averci impressionato positivamente con i due nuovi laptop M1, ovvero il MacBook Air e il MacBook Pro da 13 pollici, Apple sembra che voglia già innalzare l'asticella con la prossima piattaforma custom, ovvero M1X.

Le informazioni provengono da LeaksApplePro su Twitter, un account che si è già fatto notare positivamente in termini di notizie su Apple. Citando una fonte interna che ha utilizzato un prototipo, il prossimo chipset dell'azienda di Cupertino potrebbe portare il nome di Apple M1X. Probabilmente debutterà con il prossimo MacBook Pro da 16" nel 2021. Ancora più interessante è il fatto che la configurazione potrebbe passare da 12 core con 8 core ad alte prestazioni e 4 votati all'efficienza. Il leak inoltre suggerisce che M1X sarà ben più veloce del precedente M1.

Il MacBook Pro con display da 16 pollici l'attuale notebook top di gamma commercializzato da Apple. È stato introdotto originariamente nel 2019, ma non ha ancora un successore, dunque è ragionevole aspettarsi un aggiornamento. Il passaggio a un SoC molto più potente potrebbe essere l'upgrade che Apple stava aspettando per fare il passo. Inoltre, è sensato supporre che l'azienda abbia voluto riservare il proprio chipset migliore al portatile di punta.

L'attuale Apple M1 è presente sul MacBook Air e sul MacBook Pro da 13". Le differenze in termini di prestazioni fra i due pare marginale, probabilmente per via di una migliore gestione delle temperature resa possibile da una ventola di raffreddamento. Dal momento che il MacBook Pro da 16" ha più spazio fisico al suo interno, Apple potrebbe spingersi anche più in là, senza il rischio di throttling.

Non abbiamo altre informazioni sul design o sulla possibile data di lancio. Secondo la fonte, possiamo aspettarci un comunicato stampa, ma probabilmente non ci saranno eventi di rilievo intorno all'annuncio del prossimo portatile di punta di Apple. Come sempre, queste informazioni preliminari vanno prese con le dovute cautele, dal momento che non abbiamo altre fonti con cui verificare le indiscrezioni. Tutto dovrebbe farsi più chiaro nei prossimi mesi, in ogni caso.