Skip to main content

I MacBook potrebbero supportare in futuro anche il riconoscimento facciale

(Image credit: Future)

I MacBook di Apple potrebbero supportare in futuro anche il sistema di riconoscimento Face ID, stando ad alcuni indizi trovati nella prossima versione di macOS.

Secondo quanto riportato dal sito 9to5Mac, sia i MacBook che i Mac potrebbero utilizzare in futuro il riconoscimento facciale per accessi e autorizzazioni come testimonierebbero alcuni indizi trovati nell'ultima beta del nuovo sistema operativo Big Sur. Per quanto riguarda i dispositivi Apple, questa tecnologia è già disponibile sia su iPhone che iPad.

Il sito di tecnologia ha spiegato di avere trovato una nuova estensione nella terza beta di Big Sur per il supporto a PearlCamera, il nome in codice di Apple per la fotocamera TrueDepth e Face ID. Con altri accertamenti, 9to5Mac ha scoperto altri codici come FaceDetect e BioCapture che sembrano confermare l'impiego di Face ID nel sistema operativo.

Ci vorrà comunque del tempo

In ogni caso, queste indiscrezioni contenute nella beta non possono confermare che in futuro il riconoscimento facciale verrà effettivamente implementato e, in ogni caso, Face Id su iPhone e iPad è ancora all'inizio. Pensiamo che ci vorrà comunque del tempo prima di vedere il sistema di riconoscimento facciale implementato anche su Mac e MacBook.

Face Id sicuramente rappresenta un sistema di accesso più pratico rispetto a quello attuale basato su impronte (Touch ID) visto su MacBook, dato che il riconoscimento facciale non richiede alcun tipo di interazione da parte dell'utente (a meno che non si guardi in camera).

Detto questo, Face Id potrebbe non essere ben accolto da chi per ragioni di sicurezza preferisce tenere coperto l'obiettivo della fotocamera su MacBook (una pratica su cui Apple stessa ha mostrato qualche perplessità consigliando di togliere la copertura dell'obiettivo quando si chiude il PC).