Skip to main content

Google Pixel 4 vs Pixel 3, quali differenze?

Google Pixel 4 vs Pixel 3
Google Pixel 4 vs Pixel 3
(Image credit: Google)

Google ha appena presentato il suo nuovo smartphone Google Pixel 4 , un prodotto che introduce diversi miglioramenti rispetto al Google Pixel 3, cioè il modello del 2018.

Buona parte dei miglioramenti riguardano la fotocamera, e con il Google Pixel 4 Google punta a ottenere il primo posto nella lista dei migliori smartphone per la fotografia. Un primato che è stato del Pixel 3 fino all'arrivo dello Huawei P30 Pro, alcuni mesi fa. 

Ma cosa c'è di nuovo nel Google Pixel 4 rispetto al Google Pixel 3? Parecchie cose in effetti, come potete scoprire leggendo le prossime righe. 

Il nuovo Google Pixel 3 è uno smartphone molto bello ma anche molto costoso. Se volete spendere meno potrebbe essere interessante tenere d'occhio le offerte del Black Friday e quelle del Cyber Monday

Google Pixel 4 vs Pixel 3 prezzo

Il nuovo Google Pixel 4 è già disponibile in prenotazione sullo store online di Google al prezzo di 759 euro, che diventano 899 per il Pixel 4 XL. 

Ovviamente il Google Pixel 3 costa molto meno, essendo un modello dell'anno scorso. Al momento il Google Pixel 3 si trova a prezzi che partono da 480 euro circa su eBay

Google Pixel 4 vs Pixel 3 design e display

Il Google Pixel 4 ha uno schermo da 5,7", un po' più grande rispetto a quello da 5,5" che troviamo sul Pixel 3. I modelli più grandi invece sono un'altra storia: il Pixel 4 XL ha uno schermo da 6,1", mentre il Pixel 3 XL ne ha uno più grande, da 6,3 pollici. 

Google in altre parole ha aumentato la diagonale per il modello base, ma ha messo uno schermo più piccolo sul modello XL. Una scelta non del tutto prevedibile. 

Google Pixel 3

Google Pixel 3

(Image credit: TechRadar)

Tanto il Google Pixel 4 quanto il Pixel 3 hanno schermo OLED di altissima qualità. Non hanno la tecnologia AMOLED, che si ritiene superiore, ma l'autorevole DisplayMate ha comunque premiato il nuovo modello decretando il suo schermo come il migliore al mondo. 

Una differenza interessante è che i Pixel 4 hanno uno schermo a 90 Hz. Significa che lo schermo si aggiorna 90 volte al secondo, mentre gli schermi normalmente sono a 60 Hz. Il risultato è che tutto sembra più fluido quando si usa il telefono, sia navigando nell'interfaccia sia giocando. 

In termini di design il Pixel 4 è davvero molto simile al Pixel 3, almeno frontalmente. Dietro invece la differenza è evidente: il Pixel 3 ha una singola fotocamera, mentre il Pixel 4 ne ha due, oltre al flash, incastonata in un blocco quadrato non troppo diverso da quello usato da Apple sull'iPhone 11.

I nuovi Pixel 4 non hanno la presa jack da 3,5mm, come i modelli precedenti, ma si affidano al connettore USB-C. 

(Image credit: TechRadar)

Sul Google Pixel 4 manca il lettore di impronte digitali. Il nuovo smartphone usa esclusivamente il riconoscimento facciale come sistema biometrico. Sicuramente è molto più moderno, ma vedremo se è anche più affidabile o più veloce. La maggior parte dei migliori smartphone usciti nel 2019, invece, ha il sensore di impronte integrato nello schermo.

Google Pixel 4 vs Pixel 3 fotocamera

Il Google Pixel 3 è stato a lungo il migliore smartphone fotografico per noi di TechRadar, e il nuovo Pixel 4 punta a ottenere lo stesso primato con una fotocamera aggiuntiva. Vale la pena ricordare che la forza di Google, quando si parla di fotografia, non è tanto nell'hardware quanto nel software, quindi un sensore aggiuntivo non è necessariamente un elemento determinante, né importante quanto gli algoritmi di intelligenza artificiale integrati nello smartphone (e nell'app fotocamera).

Google Pixel 3

Google Pixel 3

(Image credit: Future)

Il Pixel 3 ha una singola fotocamera da 12.2MP, che ritroviamo anche sul Pixel 4. Il nuovo modello aggiunge un teleobiettivo da 16MP, che dovrebbe rivelarsi utile anche per fare ritratti migliori. Frontalmente invece succede il contrario: il Pixel 3 ha una doppia fotocamera frontale (8+8MP), mentre il Pixel 4 ha un solo sensore. Forse il modello del 2018 è migliore da questo punto di vista. 

In ogni caso il punto forte di Google sono le capacità di elaborazione software. Abbiamo verificato come il Pixel 3 sia in grado di migliorare illuminazione, contrasto e colori grazie al chip dedicato Pixel Visual Core e al machine learning. Senza dimenticare l'incredibile Modalità Notturna e la funzione Top Shot. 

Tutto ciò è stato migliorato sul Google Pixel 4, con un processore neurale più potente, capace di gestire meglio il machine learning e l'elaborazione automatica. Arriva anche la modalità Astro, progettata specificamente per l'astrografia (fotografare il cielo stellato), e il Dual Exposure Control, per bilanciare perfettamente l'esposizione di sfondo e primo piano. 

(Image credit: TechRadar)

Il Google Pixel 4, dunque, sembra almeno in grado di offrire la stessa qualità fotografica del Pixel 3. E poi aggiunge qualcosa, come la modalità Astro e una maggiore versatilità. 

Google Pixel 4 vs Pixel 3 batteria e specifiche

Il Google Pixel 4 ha una batteria 2,800mAh, più piccola rispetto a quella da 2.915mAh del Pixel 3, che per di più ha anche uno schermo più piccolo. Secondo Google l'ottimizzazione software compensa più che adeguatamente, e dà al Pixel 4 un'autonomia maggiore rispetto al Pixel 3. Lo verificheremo nella nostra recensione. 

Quanto ai modelli XL, la batteria passa dai 3.400 mAh del Pixel 3 XL ai 3.700 mAh del Pixel 4 XL. Il nuovo modello, quindi, dovrebbe durare almeno un po' di più.

Google Pixel 3

Google Pixel 3

(Image credit: Future)

Guardando al processore, il Google Pixel 4 monta lo Snapdragon 855, che è un miglioramento rispetto allo Snapdragon 845 del Pixel 3. Il nuovo processore offre più potente per applicazioni, giochi e multitasking, ma probabilmente l'Intelligenza Artificiale per la fotografia ne assorbe la maggior parte. 

Ci sono anche 6GB di RAM, rispetto ai 4GB del Pixel 3, che saranno utili in molti contesti e, ancora una volta, per l'elaborazione delle fotografie. 

Torna la funzione Active Edge, che permette di "spremere" gli smartphone Pixel per avviare Google Assistant. Motion Sense invece permette di agitare le mani senza toccare il telefono e attivare alcuni comandi, come saltare una canzone o interrompere una chiamata.

Conclusioni

(Image credit: Google)

Il Google Pixel 4 porta alcune novità interessanti nella famiglia Google Pixel, ma ci sono anche dei passi indietro, come una batteria più piccola, la fotocamera anteriore o il sensore di impronte digitali. 

D'altra parte la forza della fotocamera Google è il software, e poi ci sono Motion Sense e Android 10. Dettagli che potrebbero convincervi a comprarlo. 

Se preferite i modelli XL, il Google Pixel 4 XL è senza dubbio un bel passo avanti rispetto al Pixel 3XL, sotto molti punti di vista. E il prezzo di lancio è inferiore a quello dell'anno scorso, il che è senz'altro un dettaglio piacevole.