Gli AirPods 3 entrano in produzione, arrivo previsto entro il 2021

Airpods
(Immagine:: TechRadar)

Molti si aspettavano di vedere gli AirPods 3 durante l'evento California Streaming del 14 settembre insieme ai nuovi iPad e iPad Mini, a iPhone 13 e al nuovo Apple Watch 7, ma così non è stato.

Oggi ci arrivano buone notizie da un nuovo report secondo il quale gli auricolari Apple sarebbero in piena fase di produzione e potrebbero arrivare entro la fine del 2021.

Il documento pubblicato da Digitimes (Si apre in una nuova scheda) afferma che i prossimi auricolari true wireless di Apple abbiano superato la fase di progettazione e siano passati alla produzione. Nel report non si legge nulla di preciso su data di lancio e prezzo, ma analizzando il testo si evince che gli AirPods 3 potrebbero arrivare prima della fine dell'anno a un prezzo leggermente superiore a quello degli attuali AirPods.

Apple, come sempre, si è guardata bene dal corroborare questa ipotesi che, tuttavia, sembra piuttosto realistica dati i numerosi rumor circolati finora.

Cosa cambia con AirPods 3? 

Stando a quanto afferma Bloomberg (Si apre in una nuova scheda), fonti vicine a Apple hanno rivelato che gli AirPods 3 potranno contare su dei sensori di movimento per il tracciamento delle attività sportive e su una nuova integrazione con l'app Apple Fitness Plus, oltre che su un sistema di riduzione del rumore.

Tra le ipotesi si parla anche dell'implementazione dell'audio spaziale e di una batteria più capiente, oltre che di un design che ricorda quello degli AirPods Pro.

Speriamo inoltre che gli AirPods 3 siano dotati di un sistema di cancellazione del rumore attiva simile a quello dei più costosi AirPods Pro, anche se per ora non abbiamo ricevuto conferme a riguardo.

A questo punto non rimane che attendere la presentazione di Apple per scoprire quali saranno le novità introdotte con i nuovi AirPods 3.

Marco Silvestri
Senior Editor

Marco Silvestri è un Senior Editor di Techradar Italia dal 2020. Appassionato di fotografia e gaming, ha assemblato il suo primo PC all'età di 12 anni e, da allora, ha sempre seguito con passione l'evoluzione del settore tecnologico. Quando non è impegnato a scrivere guide all'acquisto e notizie per Techradar passa il suo tempo sulla tavola da skate, dietro la lente della sua fotocamera o a scarpinare tra le vette del Gran Sasso.