Skip to main content

Ecco il PC più bello che avete mai visto. E respira!

Un PC che respira
(Image credit: DIY Perks)

Matt Perks del canale YouTube DIY Perks, ha realizzato un potente PC gaming senza nemmeno una ventola. E se avete mai assemblato un PC potete capire quanto è strabiliante l'impresa. Di fatto, l'assemblaggio più incredibile e innovativo che abbiamo mai visto. 

A ispirare Matt sono stati un piccolo tubo di acrilico e un magnete, che scorreva dentro al tubo in modo pressoché perfetto. A questo punto l'artigiano/artista si è domandato: posso usarlo per pompare aria? E potrebbe bastare a raffreddare un PC gaming

Si è così attrezzato con una Nvidia RTX 3080 e un AMD Ryzen 9 5950X, vale a dire la migliore tra le migliori schede video e uno tra i migliori processori sul mercato. E poi ha progettato un "case" (ma il termine è davvero riduttivo stavolta) che potesse raffreddare l'hardware in un modo del tutto nuovo. 

Il PC che respira, prestazioni notevoli


Il magnete e il tubo di acrilico sono, come anticipato, il centro di tutto. Sono posizionati all'interno di uno "scatolone", reso elegante da pannelli di vetro. C'è anche un doppio pannello di acrilico, che scorre avanti e indietro seguendo il movimento del magnete.

Il pannello pompa aria dentro e fuori dallo scatolone, che possiamo vedere come una pompa. O ancora meglio, questo è il "polmone" del sistema. 

Dopodiché l'hardware è posizionato in un ulteriore scatola di legno, anch'essa con pannelli di vetro. C'è un sistema di dissipazione a liquido, con un solo circuito che raggiunge CPU e scheda grafica. Ma non c'è nemmeno una ventola.

Eppure, una volta assemblato il tutto, il computer non solo "respira" ma dà anche risultati incredibili. La CPU non supera mai i 60 gradi, mentre la RTX 3080 non va oltre i 62 gradi. 

Sono prestazioni incredibili anche per chi compra i migliori dissipatori. Con il pregio aggiuntivo, enorme, che il sistema è totalmente silenzioso. 

Certo, il sistema risulta davvero molto grande, molto più dei case più ingombranti che vi possano venire in mente. Ma è realizzato in legno, con tante superfici trasparenti, e nell'insieme lo si potrebbe adattare all'arredamento senza troppo sforzo. La parte di legno, poi, si può verniciare a piacimento.

L'altro vantaggio imprevisto è estetico. Magari è un sistema ingombrante, ma anche solo vedere come respira, come le valvole si aprono e si chiudono per far circolare l'aria. É una visione curiosamente appagante, e probabilmente non mi dispiacerebbe averlo in casa.

L'unico dubbio riguarda le prestazioni con i veri videogiochi. Matt ha usato i benchmark Prime 95 e Furmark per ottenere i suoi risultati. Sono un ottimo test ma non ci dicono con sicurezza come saranno le temperature in uno scenario reale. 

Ma anche se ci fosse qualche problema, sicuramente sarebbe risolvibile con una versione 2.0 di questo computer respirante. E non vediamo l'ora di vederla.