Skip to main content

Doom Eternal potrebbe uscire senza ray tracing

(Image credit: Bethesda)

In un primo momento, gli sviluppatori di Doom Eternal hanno annunciato il supporto al ray tracing, accendendo l’entusiasmo di molti fan. Purtroppo, le ultime indiscrezioni non lasciano ben sperare e il ray tracing potrebbe non apparire prima di un lungo periodo di tempo. 

Lo scorso giugno, Marty Stratton, produttore esecutivo di Doom Eternal, ha annunciato che il motore grafico id Tech 7, cuore pulsante del titolo, avrebbe supportato la tecnologia ray tracing (RTX), sostenendo che questa sarebbe stata ottimizzata come mai fatto in precedenza. 

Tuttavia, in una recente intervista rilasciata alla pagina YouTube di Digital Foundry, Stratton ha cambiato le carte in tavola, fornendo indicazioni diverse riguardo la versione PC del gioco e, più nello specifico, parlando di ray tracing.

“In realtà non ne abbiamo parlato affatto. Fondamentalmente il team ha fatto una prima sperimentazione del ray tracing circa un anno fa, ma allo stesso tempo, avevamo ancora tanto lavoro da fare sul gioco.” ha affermato il produttore esecutivo. 

“Nel nostro tech team ci sono i più grandi fan della tecnologia di nuova generazione, ma la cosa più importante era far uscire Doom Eternal nei tempi previsti e con la massima qualità possibile. Dunque, ci siamo trovati nella difficile condizione di dover costringere il nostro team a fare un passo indietro per quanto riguarda il ray tracing.”

Stratton ha poi aggiunto che la sperimentazione del ray tracing è soltanto in una fase di standby e che i lavori potrebbero riprendere molto presto. In più, il team di sviluppatori ha in mente delle particolari innovazioni, oltre ai classici “riflessi, ombre e illuminazioni in tempo reale”.

Il produttore esecutivo ha affermato che il team ha pensato ad alcune idee davvero interessanti nel campo del ray tracing che, non solo renderanno migliore l’esperienza di gioco, ma faciliteranno l’implementazione di tale tecnologia da parte degli sviluppatori. 

Tuttavia, il ray tracing è una tecnologia ancora acerba e un’implementazione che possa andare al di là di semplici riflessi e ombreggiature potrebbe rivelarsi una scommessa vincente, nell’attesa che Doom Eternal possa abbracciare presto il mondo RTX.

Vale la pena aspettare?

Quanto detto finora potrebbe rappresentare una delusione per i fan della tecnologia ray tracing e per coloro che hanno già acquistato una scheda video Nvidia Geforce RTX, sperando di dare un senso ai core RT che questa implementa.

D’altra parte, un’ampia fetta di pubblico potrebbe esultare dinanzi alla decisione di id Software di non dare priorità al ray tracing e prediligere lo sviluppo degli elementi visivi di base, da cui potranno trarre beneficio anche coloro che non sono in possesso di una scheda video RTX. 

Speriamo che, al momento dell’arrivo del ray tracing in Doom Eternal, la nostra attesa non si riveli vana. Vi ricordiamo, inoltre, che il Team Red di AMD è alle prese con lo sviluppo di una GPU di fascia alta basata su architettura RDNA2 e dotata di accelerazione hardware per il ray tracing, il cui lancio dovrebbe avvenire nel corso del 2020.

Nel frattempo, se volete tenervi aggiornati su quali titoli supportino attualmente la tecnologia del ray tracing, vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro articolo dedicato.

Fonte: DSO Gaming