Skip to main content

Doctor Strange 2 potrebbe segnare il ritorno di Raimi alla regia

(Image credit: Marvel Studios)

Dopo l’uscita di scena di Scott Derrickson, Sam Raimi, regista della trilogia originale di Spider Man, potrebbe tornare a dirigere un film Marvel con il nuovo capitolo di Doctor Strange. Il report ci arriva da Variety e pone marzo come data d’inizio delle riprese per Doctor Strange in the Multiverse of Madness, motivo per il quale Marvel sarà costretta a stringere i tempi se vuole ingaggiare Raimi.

La scelta di Sam Raimi farà felici molti fans del Multiverso Marvel. La trilogia dell’uomo ragno diretta dal regista ha lasciato una traccia indelebile nel cuore dei cultori del genere e i meme ad essa ispirati, circolati per anni, hanno contribuito a tenerne vivo il ricordo. Il primo capitolo è stato un esempio perfetto di ciò che ci si aspetta da un film che racconta le origini di un supereroe, tanto ché gran parte delle trilogie successive si sono ispirate ad esso.

Spider Man 2, dal canto suo, è il capitolo migliore della trilogia, forse grazie alla presenza di uno dei cattivi più popolari in assoluto (Octopus) oltre che per l’ottima caratterizzazione del protagonista. Ad oggi è difficile pensare ad altri film sui supereroi comparabili al primo Spider Man che, senza dubbio, rappresenta un capolavoro nel suo genere.

Da un regista come Raimi ci si aspetta che riesca a dirigere egregiamente qualsiasi film riguardante l’universo Marvel. Come se non bastasse, Doctor Strange 2 presenta delle peculiarità tra le quali ci sono degli elementi horror, un invito a nozze per Raimi, famoso per aver diretto la celebre trilogia de “La Casa”. Si tratterebbe del suo primo film da regista dopo “Il grande e potente Oz”, uscito nel 2013.

Il cast del sequel di Doctor Strange potrà contare su Elizabeth Olsen nel ruolo di Wanda Maximoff al fianco del protagonista Benedict Cumberbatch, che si calerà nuovamente nei panni del magico dottore.

Raimi e Spider-Man

Dopo la fine della trilogia di Spider Man, conclusasi nel 2007, era previsto un quarto capitolo che sarebbe dovuto arrivare nelle sale nel 2011, con un cast d’eccellenza tra cui spiccavano i nomi di Anne Hathaway nel ruolo di Gatta Nera e di John Malkovich nel ruolo di Avvoltoio. Stando a quanto riportato al tempo dalla rivista Deadline, Raimi decise però di abbandonare il progetto nel 2010 a causa di una data di rilascio eccessivamente anticipata.

Il quarto capitolo fu in seguito sostituito dai due deludenti reboot che hanno preso il nome di “Amazing Spider Man”, a loro volta sostituiti dai più recenti capitoli MCU con protagonista Tom Holland. A nostro avviso, la presenza di Raimi nel mondo di Spider Man avrebbe portato grandi benefici ad una saga che, dopo il suo abbandono, ha vissuto una parabola discendente dalla quale solo lo stesso Raimi potrà risollevarla.