Skip to main content

Death Stranding: la versione per PC è tutta un'altra storia

Death Stranding
(Image credit: 505 Games)

Death Stranding è appena uscito anche su PC, e rispetto alla versione originale per PS4 integra alcuni miglioramenti che assicureranno agli utenti un’esperienza quasi cinematografica, totalmente diversa rispetto quella offerta dalla versione originale.

In primo luogo vediamo che Akio Sakamoto, direttore tecnico della Kojima Productions, durante un'intervista rilasciata ad Eurogamer, afferma che Death Stranding doveva inizialmente funzionare a 60 frame al secondo.

Nel contesto dell'intervista Sakamoto che elencato diverse migliorie che dovrebbero essere implementate nella versione per PC e ha dichiarato quanto segue: “La caratteristica fondamentale è il frame rate elevato! Come avevamo originariamente progettato il gioco questa volta è a 60 fps, e devo proprio dirlo ad alta voce! Ma non sarete limitati ai 60fps, in base all'hardware del vostro PC potrete puntare ancora più in alto. ”

Ovviamente, la versione per PC di Death Stranding oltre a poter beneficiare di componenti come le schede grafiche Nvidia RTX che utilizzano la tecnologia DLSS 2.0, non ha requisiti elevati. Ciò significa che, come evidenziato dal team di Eurogamer, una GPU RTX 2060 overcloccata (prodotto RTX di fascia bassa) può gestire tranquillamente 60 frame al secondo con una risoluzione 4K (in modalità performance).

I vantaggi sono molti

Inoltre, coloro che hanno un monitor ultrawide potranno beneficiare del supporto per il rapporto 21: 9 che Death Stranding offre ai giocatori per PC.

In un'altra intervista condotta da Geoff Keighley (tramite Wccftech), Yoji Shinkawa, art director di Kojima Productions, si è dichiarato entusiasta della possibilità di poter giocare su monitor ultrawide e di come questo possa offrire agli utenti un'esperienza cinematografica.

Shinkawa ha dichiarato: “Naturalmente, rispetto alla versione per PS4, la risoluzione e il frame rate sono stati aggiornati. Ma la sorpresa più grande che penso sorprenderà gli utenti PC di Death Stranding è che abbiamo integrato il supporto per display ultrawide 21: 9, offrendo così una prospettiva completamente diversa.”

Il direttore artistico afferma inoltre che: “Se giocare su PlayStation 4 con un normale 16: 9 vi dava già l’impressione di guardare un film, in questo modo Death Stranding per PC vi darà l’impressione di essere al cinema".

La versione per PC a quanto pare ha molto da offrire, specialmente se si dispone di un monitor ultrawide, riguardo alle critiche invece, il gioco a grandi linee sembra che sia piaciuto molto di più che su PS4.

Noi lo abbiamo apprezzato molto quando abbiamo fatto la nostra recensione della versione per PS4, concludendo che Death Stranding "Simboleggia un ambizioso passo avanti nel design dei giochi combinando prestazioni sorprendenti ad una struttura narrativa irresistibilmente originale".