Skip to main content

Apple Watch SE 2 potrebbe deludere le aspettative

Apple Watch SE
An Apple Watch SE (Immagine:: Future)

Se state aspettando l'arrivo della gamma Apple Watch 8 per scoprire come sarà il nuovo Apple Watch SE 2 potreste rimanere delusi. I nuovi smartwatch di Cupertino dovrebbero arrivare mercoledì 7 settembre insieme agli smartphone della gamma iPhone 14, ma le novità rispetto alle versioni precedenti sembrano davvero esigue.

A dirlo è Mark Gurman, giornalista specializzato in prodotti Apple che nel tempo si è rivelato una fonte molto affidabile. Nella sua ultima Power On newsletter (Si apre in una nuova scheda) pubblicata su Bloomberg, Gurman conferma che Apple presenterà Apple Watch SE 2 il prossimo 7 settembre, ma dice anche che quest'ultimo sarà molto simile al primo Apple Watch SE.

Il design rimarrà praticamente invariato e l'aggiornamento principale dovrebbe consistere in un nuovo chipset più aggiornato. In sostanza le prestazioni dovrebbero migliorare ma, esclusa la velocità, il nuovo Watch SE 2 avrà ben poco di entusiasmante.

Tuttavia, il nuovo chip S8, molto più recente rispetto al chip S5 di Watch SE, potrebbe portare a un significativo aumento in termini di efficienza energetica, il che significa che probabilmente si tratta di un aggiornamento utile. Tuttavia, date le differenze minime e considerando che il nuovo modello costerà nettamente di più, potrebbe persino convenire puntare sul modello più vecchio.

Per il momento si tratta solo di speculazioni e potrebbero esserci altri aggiornamenti di cui non siamo a conoscenza. Seguiremo l'evento del 7 settembre per darvi certezze a riguardo.

Sempre stando a quanto riportato da Gurman, anche Apple Watch 8 verrà presentato il 7 settembre e sarà equipaggiato con lo stesso chipset.

Detto questo, Apple Watch 8 dovrebbe ricevere diversi aggiornamenti non presenti su Watch SE 2. Tra questi dovrebbero esserci un sensore di temperatura corporea e diverse "funzioni per la salute delle donne legate alla fertilità".

Infine, al top della gamma Watch troviamo Apple Watch Pro, che a quanto pare avrà le stesse caratteristiche dell'Apple Watch 8 ma con un display più grande, una batteria più capiente e un design super resistente caratterizzato da un robusto involucro in titanio.

Stando alle parole di Gurman, questo modello potrebbe riscuotere poco successo per due motivi: il primo è il prezzo elevato che dovrebbe aggirarsi sui 1000 euro, il secondo è la taglia maggiorata che potrebbe renderlo poco attraente alle donne e a tutti coloro che hanno un polso piccolo.

Apple Watch SE

An Apple Watch SE (Image credit: TechRadar)

Analisi: un Apple Watch per tutti i gusti

Sebbene l'Apple Watch SE 2 sembri un aggiornamento piuttosto modesto rispetto al modello precedente, questo modello potrebbe riscuotere un certo successo collocandosi in una fascia di prezzo più accessibile e fornendo prestazioni simili ai modelli di fascia più alta.

Per coloro che vogliono un Apple Watch  ma non intendono spendere cifre astronomiche, Apple Watch SE 2 potrebbe essere la scelta migliore tra le tre alternative. Chi invece vuole passare a un modello più aggiornato opterà di certo per Watch 8.

Infinte, per tutti coloro che vogliono il meglio e non badano a spese da quest'anno c'è l'opzione Apple Watch Pro. Quest'ultimo, oltre ad essere più potente e presentare un nuovo design, strizza anche l'occhio agli sportivi grazie a una scocca super resistente che potrebbe far gola a una fetta di utenza che finora, per trovare uno smartwatch resistente, doveva necessariamente guardare tra i listini di altri produttori.

Marco Silvestri
Senior Editor

Marco Silvestri è Senior Editor che lavora con Techradar Italia dal 2020. Appassionato di fotografia e gaming, ha assemblato il suo primo PC all'età di 12 anni e, da allora, ha sempre seguito con passione l'evoluzione del settore tecnologico. Quando non è impegnato a scrivere guide all'acquisto e notizie per Techradar passa il suo tempo sulla tavola da skate, dietro la lente della sua fotocamera o a scarpinare tra le vette del Gran Sasso.

Con il supporto di