Apple Arcade, sul sito arriva il controller di Xbox One

Xbox One controller Apple Arcade
(Immagine:: Microsoft)

Apple ha da poco reso disponibile Apple Arcade sui suoi dispositivi, dagli iPhone ai MacBook, con sistema operativo iOS13, iPadOS o MacOS 10.15 Catalina. Per offrire una migliore esperienza di gioco, l'azienda ha cominciato a vendere sul proprio sito (Si apre in una nuova scheda) anche il controller di Xbox One. È almeno curioso il fatto che Apple abbia scelto il prodotto di Microsoft invece di realizzarne uno in proprio. 

Curioso, se si considera quanto queste due aziende siano state antagoniste fino a non molto tempo fa. In questo caso sembra che Apple abbia riconosciuto a Microsoft la qualità del prodotto, che in effetti anche secondo noi è un tra i migliori controller gaming che possiate comprare oggi.

Una spinta energica o un timido primo passo?

Apple ha dedicato molto spazio ad Apple Arcade durante la presentazione dell'iPhone 11. Ha mostrato molti giochi, anche se Frogger come primo titolo non ci ha proprio convinto. In ogni caso, Apple sembra interessata a diffondere la sua piattaforma di gioco su computer, tablet, smartphone e dispositivi di ogni genere. 

Alcuni giochi per Apple Arcade sono visivamente notevoli, come per esempio Oceanhorn, che ricorda almeno un po' Zelda. Ma mancano i titoli più famosi, altrimenti noti come AAA. Il concorrente Google Stadia, invece, propone una catalogo più interessante e ha un suo controller dedicato. 

Si potrebbe quindi pensare che Apple non sia ancora pronta a fare un passo ulteriore e abbia quindi "ripiegato" sul controller Microsoft. Da quest'azienda, dopotutto, sarebbe lecito aspettarsi un prodotto realizzato ad hoc con il loro tipico design raffinato. 

D'altra pare così i giocatori Apple Arcade potranno contare su un controller testato e apprezzato. Su cui è presente anche un connettore da 3,5mm per le cuffie. 

Via BetaNews (Si apre in una nuova scheda)

Over the last several years, Mark has been tasked as a writer, an editor, and a manager, interacting with published content from all angles. He is intimately familiar with the editorial process from the inception of an article idea, through the iterative process, past publishing, and down the road into performance analysis.