Skip to main content

AMD Zen 4 e Zen 5, ecco i piani per sbaragliare Intel

AMD Ryzen
AMD Ryzen
(Image credit: Future)

AMD ha confermato ufficialmente che sta attualmente lavorando allo sviluppo di Zen 5, che sarà modellato e affinato insieme a Zen 4, con il design di Zen 3 - il successore dell'architettura Zen 2 esistente che alimenta le attuali CPU Ryzen (ed Epyc) e GPU Navi.

Come notato da Wccftech, Mark Papermaster, CTO ed Executive VP di AMD, le rivelazioni sono state rilasciate mentre si discuteva al Vertice esecutivo di Epyc Horizon, che si è tenuto una settimana fa a Roma.

Mr. Papermaster ha detto che il design di Zen 3 era completo, con Zen 4 e Zen 5 ora in fase di progettazione, e che tutto ciò faceva parte dell'impegno di AMD di tornare alle prestazioni di leadership e di volerci rimanere saldamente.

 

Apparentemente i progetti principali di Zen 5 e Zen 4 sono in fase di sviluppo da parte di due team di progettazione distinti, con Zen 4 che dovrebbe arrivare nel 2022. Quindi, a quanto si suppone, Zen 5 potrebbe essere programmato in modo molto approssimativo per il 2024.

Il fatto che l'architettura Zen venga mantenuta per una quinta iterazione dimostra la fiducia che AMD ha nel suo design.

Lo Zen è l'arte dei processori

Zen 2 utilizza un processo a 7 nm ed ha introdotto alcuni miglioramenti delle prestazioni molto significativi, rispetto all'architettura Zen originale, con le IPC (istruzioni per ciclo di clock) che hanno registrato un aumento di circa il 15%.

Zen 3 passerà a 7nm + (un raffinato processo a 7nm) e le voci di corridoio parlano di un eventuale aumento dell'IPC di circa 8%-10% rispetto a Zen 2. Si prevede che verranno lanciati chip basati su Zen 3 (Ryzen 4000) nella seconda metà del 2020 e non dovrebbe essere necessaria una nuova scheda madre se si esegue l'aggiornamento da un processore Ryzen 3000.

Un altra interessante speculazione che è trapelata negli ultimi tempi sostiene che Ryzen 4000 avanzerà anche in termini di multithreading simultaneo, con la possibilità di avere quattro thread per core (al contrario di due thread attualmente). In altre parole, potremmo vedere processori dual-core con 8 thread e quad-core con 16 thread.

In breve, è chiaro che AMD sta schiacciando sul pedale dell’acceleratore, il che non sorprende in quanto questo momento la sta facendo da padrone contro Intel, con il gigante di chip rivale costretto a implementare enormi riduzioni di prezzo per alcuni dei suoi processori (con la prospettiva di doverne fare ulteriori all’orizzonte).

Per inciso, Mark Papermaster ha recentemente scritto un post per noi sul tema di come AMD stia usando i chiplets nella progettazione del processore come parte della soluzione all'inesorabile rallentamento della Legge di Moore.