Skip to main content

PC da gaming, secondo un report AMD sarebbe in vantaggio su Intel

(Image credit: Tomshw)

La tradizionale egemonia di Intel nel mercato dei PC da gaming potrebbe essere a serio rischio se un recente report si dimostra essere vero. I risultati infatti indicano che il 41% di chi gioca su PC utilizza processori AMD sulle proprie postazioni.

Il report in questione, frutto di una collaborazione tra Jon Peddie Research, Antikythera Intelligence and Research e il sito web Wccftech, ha setacciato, tramite i propri lettori, la playerbase degli utenti PC tramite un sondaggio in merito al proprio hardware e alle intenzioni future relative agli acquisti.

Il sondaggio è stato lanciato ad ottobre 2019 e fino ad ora ha raccolto 4477 risultati che sono stati pubblicati in un report di ben 55 pagine. Il report ha come destinatari principali i produttori e rivenditori di hardware, il costo per entrarne comunque in possesso è di $9000.  Wccftech ha comunque pubblicato alcuni dei risultati principali sul proprio sito. 

La più grande sorpresa è probabilmente data dall’alta percentuale di PC gamer che utilizzano processori AMD, il 41% degli utenti che hanno risposto al sondaggio hanno infatti affermato di utilizzare attualmente una CPU di questo marchio.

Intel è sempre stata in possesso della maggior parte del mercato quando si trattava di gaming ma, se questi risultati sono veritieri, sembra che AMD stia recuperando terreno, e sembra lo stia facendo abbastanza velocemente.

Intel dovrebbe preoccuparsi?

Intel dovrebbe quindi preoccuparsi? Prima di tutto va sottolineato che questi risultati comprendono solo una piccolissima parte dei visitatori del sito. Wccftech è un portale molto tecnico e specializzato, il che significa che il suo pubblico tende senz’altro ad essere costituito dagli appassionati cosiddetti enthusiasts, che tendenzialmente costituiscono solo una porzione di tutta la playerbase PC.

Se AMD sta cercando di acquisire popolarità tra i gamer e gli appassionati di tecnologia, allora questa dovrebbe essere la principale preoccupazione di Intel. L’opinione generale della community di appassionati è senz’altro in grado di far oscillare l’ago della bilancia spostandolo drasticamente da una parte o dall’altra, e AMD ultimamente sta suscitando un grande interesse condiviso da parte di tantissimi utenti.

Come riportato da Windows Central, un’indagine condotta da Steam a ottobre 2019 ha indicato che solamente il 19,39% degli utenti Windows che utilizzano Steam han una CPU AMD.

Questo senz’altro concede molto spazio ad Intel, nonostante si tratti di un’indagine condotta solamente sugli utenti Steam, la popolarità e il bacino d’utenza della piattaforma Valve stanno indicare che la quantità di utenti intervistati in questo sondaggio è molto più grande di quella dell’indagine condotta da Wccftech. La ricerca mostra comunque che AMD sta allargando la propria fetta di mercato.

AMD recentemente ha avuto uno sviluppo enorme, ci piacerebbe vedere Intel rispondere alla crescita dell’azienda antagonista con dei prodotti innovativi nel 2020 che invoglino i propri utenti appassionati di gaming a non non rivolgersi alla Squadra Rossa.