Skip to main content

AMD, i nuovi dissipatori Ryzen con 6 heatpipe non sono originali

AMD
(Image credit: PC Gamer)

Ci siamo entusiasmati quando abbiamo visto le immagini apparse su XFastest che mostrano un “nuovo” dissipatore Wraith Prism, dotato di luci RGB e migliorato con due ulteriori heatpipe. Sfortunatamente, anche se le foto del dispositivo di raffreddamento sembravano reali, non sono prodotti ufficiali di AMD.

Ciò sarebbe stato interessante perché gli heatpipe svolgono un ruolo fondamentale nei moderni dissipatori. In genere sono costituiti da tubi di rame con liquido al loro interno. Il liquido si riscalda con il calore della, alla base del dissipatore, poi  si trasforma in un gas e viaggia attraverso gli heatpipe, i quali si estendono attraverso un blocco alettato in alluminio. Il blocco di alluminio e la ventola collegata raffreddano il tutto, quindi il gas si condensa e torna alla base in forma liquida per ricominciare l'intero processo.  

I dissipatori ad aria di serie forniti in bundle con i  processori non si sono dimostrati molto validi nel corso degli anni, anche se bisogna dare merito ad AMD per il  buon lavoro fatto con i suoi dissipatori  Wraith per le CPU Ryzen. Allo stato attuale, il Wraith Prism RGB è certamente utile, anche se è tra i migliori dissipatori  che si possa trovare oggi su una CPU (quando si considerano alternative di terze parti). Viene fornito in bundle con diversi processori Ryzen, tra cui Ryzen 9 3900X, Ryzen 7 3800X, Ryzen 7 3700X e Ryzen 7 2700X. 

Nel campo mainstream, svolge un ottimo ruolo su tutti i modelli, tranne per il Ryzen 9 3950X a 16 core/32 thread. Quindi la prospettiva di una versione aggiornata con sei heatpipe (rispetto ai quattro) era intrigante. Non sappiamo se un tale design sarebbe bastato a raffreddare il 3950X, ma potrebbe prestarsi ad un overclocking migliore e forse prolungare la vita della CPU alla sua frequenza di boost.

Non importa, perché non esiste. 

"AMD è lieta di offrire soluzioni termiche di alta qualità, con il Wraith Cooler leader del mercato per processori socket AM4 e AMD Ryzen. Le nostre attuali soluzioni, i cui dettagli sono disponibili sul sito AMD, utilizzano quattro heatpipe e AMD non ha in programma, almeno non in questo periodo, di presentare un nuovo dispositivo di raffreddamento AMD Wraith Prism con heatpipe aggiuntivi", ha detto AMD a PCGamer.

"È giunta alla nostra attenzione che dissipatori di terze parti che utilizzano sei heatpipe progettati per apparire come una soluzione AMD Wraith Prism ufficiale, incluso l'uso illegittimo del marchio AMD, stanno ora per essere immessi sul mercato. Tenete presente che non sono prodotti originali AMD e non sono stati testati e convalidati da AMD per soddisfare i nostri requisiti di qualità di costruzione e prestazioni. Stiamo esaminando attivamente la fonte di questi prodotti e adotteremo le azioni necessarie per far valere i nostri diritti per garantire che gli utenti ricevano prodotti AMD originali. Se avete domande sull'origine di un dispositivo di raffreddamento, la risposta potrebbe trovarsi qui."

Con questa affermazione, AMD sembra confermare che questo non è un semplice caso di immagini modificate che girano per il web, ma di prodotti effettivamente illegittimi "che entrano nel mercato".

Questo è importante, perché se acquistate una CPU e notate che viene fornita in bundle con quello che sembra essere un dispositivo di raffreddamento RGB Wraith Prism aggiornato, aspettatevi qualcosa di brutto e di non conforme agli standard di AMD. In questi casi, è probabile che anche la CPU sia stata sostituita.