Skip to main content

AMD ha il 40% del mercato CPU: non accadeva da 14 anni

I loghi di AMD Radeon e AMD Ryzen
(Image credit: Shutterstock)

La guerra alla conquista del mercato dei processori tra Intel e AMD è ai massimi storici. PassMark riporta che AMD ha acquisito il 40% del market share, un successo nelle vendite che la compagnia non raggiungeva da oltre 14 anni.

Questa è una notizia preoccupante per Intel che per anni ha dominato incontrastata  il mercato delle CPU.

La rinascita di AMD avvenuta nel 2019 è dovuta principalmente al lancio della serie AMD Ryzen 3000 e a una strategia di prezzi aggressiva che le hanno permesso di strappare sempre più quote di mercato alla concorrenza.

L’ultima volta che AMD ha avuto oltre il 40% delle quote a suo favore risale al 2006, ormai 14 anni fa.

Cosa vogliono dire questi dati 

Anche se questi sono risultati entusiasmanti, è importante sottolineare che i dati giungono da PassMark, software per benchmark che acquisisce informazioni solo dai computer su cui è installato.

Questa applicazione è inoltre disponibile esclusivamente per Windows 10, perciò i risultati sono basati solamente sui computer dotati del sistema operativo di casa Microsoft, e il grafico (link sotto) considera solo Intel e AMD. Gli altri produttori di CPU non sono inclusi, quindi PassMark afferma: “Riceviamo solo pochi dati provenienti da chip diversi da quelli di Intel e AMD, quindi la percentuale è così ridotta che non vale la pena mostrarla”.

Il grafico include solo i processori x86 e nessun’altra architettura. Comunque, grazie alla popolarità del software PassMark, possiamo farci un’idea piuttosto chiara dell’andamento delle vendite di AMD.

Intel dovrebbe preoccuparsi? Sì, decisamente. I recenti successi della rivale hanno chiaramente ridotto le sue quote, e la compagnia dovrà proporre qualcosa di speciale per riconquistare la fiducia dei consumatori. Come spiega Wccftech, mentre Intel rimane ancorata al processo produttivo a 14nm (rispetto ai 7nm adottati da AMD), i suoi processori mantengono delle frequenze più elevate dei Ryzen, il che rende queste CPU migliori nell’ambito gaming.

Questo però potrebbe non bastare per ostacolare la rinascita di AMD. Potete controllare il grafico di PassMark che riporta il market share dei due produttori, aggiornato quotidianamente. A differenza di quello pubblicato da Wccftech, questo non mostra il raggiungimento di AMD del 40% delle quote, ma la compagnia si avvicina velocemente all’obiettivo.

Basandoci su questi grafici, AMD potrebbe avere in serbo un ottimo 2020.