Skip to main content

Amazon Watch Party consentirà il co-watching di film e serie TV con un massimo di 100 persone

The Boys
The Boys (Amazon Prime Video) (Image credit: Amazon)

Amazon si sta finalmente avvicinando al fenomeno del co-watching online con una nuova funzionalità integrata chiamata Watch Party che consentirà di sincronizzare la riproduzione con i vostri amici e parenti.

Watch Party richiederà un abbonamento Amazon Prime, e sarà possibile usarlo solo con altri abbonati Prime. Per le persone che potranno usufruire di questo servizio si aprirà un modo molto più sociale per guardare film e le serie TV su Amazon Prime direttamente da casa.

Uno spettatore dovrà agire come "host", controllando la riproduzione per gli altri. Il servizio include anche una funzione di chat integrata, che consentirà di comunicare sia attraverso il testo che con le emoji, la parte più “importante” di qualsiasi critica cinematografica.

Tuttavia, saranno compatibili solo i titoli inclusi nell'abbonamento di Amazon Prime, mentre i film disponibili per il noleggio o l'acquisto non saranno idonei per la sincronizzazione. Probabilmente questa scelta è mirata a impedire che un film acquistato da un singolo venga condiviso con più utenti, una restrizione davvero poco entusiasmante.

Per iniziare basta andare su un titolo di Amazon Prime che si desidera guardare e fare clic sul pulsante "Watch Party", che dovrebbe essere posizionato accanto a "Trailer" e "Watchlist" nella descrizione dello spettacolo. Attualmente è disponibile soltanto negli Stati Uniti, ma probabilmente nelle prossime settimane verrà reso disponibile anche in altri paesi.

Connettiamoci

Il fenomeno del co-watching è esploso negli ultimi mesi durante le misure di blocco che hanno impedito ad amici e parenti di svolgere le normali attività sociali. Uno dei più popolari è Netflix Party, un componente aggiuntivo del browser per sincronizzare la riproduzione con la chat su schermo guardando i film di Netflix.

Anche l'app mobile Rave offre diversi modi per sincronizzarsi su Amazon Prime Video e YouTube, con il supporto di Hulu e Disney Plus. Rave è limitato nel supporto della sua piattaforma, essendo disponibile solo su iOS e Android, ma dovrebbe arrivare su desktop nel prossimo futuro. Nel frattempo, il suo potenziale di offrire un'opzione di sincronizzazione universale per la maggior parte dei principali servizi di streaming potrebbe essere compromesso da altre aziende come Amazon, che sembrano intenzionate ad integrare questo genere di servizi sulle loro piattaforme streaming.

Via TechCrunch