Amazon Kindle: arriva il supporto EPUB (ma c'è la fregatura)

Amazon Kindle Oasis
(Immagine:: Future)

Amazon ha annunciato che i dispositivi Kindle finalmente supporteranno il formato EPUB a partire dalla fine del 2022, consentendo agli utenti di estendere la scelta per ampliare la propria libreria virtuale.

Però, c'è un inghippo: i Kindle non saranno dotati di supporto EPUB nativo, quindi dovrete comunque inviare i file tramite il vostro indirizzo e-mail Invia-a-Kindle per convertire l'ebook da EPUB a un formato supportato dal vostro eReader. Amazon non ha specificato come si chiamerà questo formato.

Inoltre, Amazon non supporterà più i formati MOBI e AZW: essendo ormai obsoleti, non sono in grado di supportare le ultime funzioni implementate su Kindle e quelle che arriveranno in futuro.

Niente paura però, se sul vostro Kindle avete qualche libro in questo formato potrete continuare a leggerli. Semplicemente, non potrete scaricarne di nuovi quando l'aggiornamento verrà rilasciato.

Recuperando terreno

In questo modo, il Kindle si porrà sullo stesso livello degli altri eReader. Il formato EPUB è stato rilasciato nel 2007 e subito aziende come Kobo e Sony si sono attivate per implementare il supporto sui propri dispositivi.

Naturalmente, leggere libri in formato EPUB su un Kindle non era impossibile, ma il procedimento era macchinoso. Bisognava scaricare un convertitore di terze parti, come Calibre o Convertio, caricare l'ebook e convertirlo in formato MOBI, prima di inviarlo al Kindle. Niente di complicato, ma senz'altro una procedura seccante.

Attualmente, se volete un eBook compatibile con Kindle e fruibile immediatamente, potete acquistarlo solo su Amazon. Altri eReader offrono più scelta e flessibilità, non essendo vincolati a un unico negozio. Come già accennato, mancano ancora svariati mesi all'arrivo dell'aggiornamento, quindi se cercate un eBook con supporto EPUB potete scegliere per esempio il nuovo Kobo Libra 2 (Si apre in una nuova scheda).

Cesar Cadenas
Contributor

Cesar Cadenas has been writing about the tech industry for several years now specializing in consumer electronics, entertainment devices, Windows, and the gaming industry. But he’s also passionate about smartphones, GPUs, and cybersecurity.