Skip to main content

Altered Carbon stagione 2, ecco quando esce

(Image credit: Netflix)

Netflix ha rivelato che la seconda stagione di Altered Carbon uscirà il prossimo 27 febbraio. La serie sci-fi, basata sui romanzi di Richard K. Morgan, torna a due anni dall'uscita della prima stagione sulla nota piattaforma di streaming e, questa volta, avrà come protagonista Anthony Mackie invece di Joel Kinnaman nel ruolo di Takeshi Kovacs.

Se seguite la serie, saprete già che la coscienza di una persona può essere codificata come I.D.U. (Immagazzinamento Digitale Umano) e caricata su un supporto, detto “pila corticale” inserito chirurgicamente nella colonna spinale. Questo supporto può essere trasferito da un corpo all'altro e ciò permette agli esseri umani di sopravvivere alla morte fisica facendo in modo che i ricordi e la coscienza siano “inseriti” in nuovi corpi sintetici, clonati o naturali, che vengono considerati come mere “custodie” della mente. Questo espediente è senza dubbio piuttosto pratico se si è un produttore televisivo e si vuole cambiare l’attore protagonista per la prossima stagione.

Ecco il teaser pubblicato da Netflix su Twitter:

Altered Carbon è una serie TV creata da Laeta Kalgoridis, co-sceneggiatrice di Alita: Angelo della battaglia. Nel corso di questa seconda stagione Mackie sarà affiancato da Simone Missick, attrice nota soprattutto per aver interpretato Misty Knight nella serie televisiva Luke Cage. Vedremo inoltre il ritorno di Chris Conroy nei panni di AI Edgar Poe. 

Nella seconda stagione, Kovacs continuerà a cercare la sua amata scomparsa, Quellcrist Falconer, interpretata da Renée Elise Goldsberry. Come accaduto nella prima stagione, aspettatevi un crimine irrisolto e brutale a guidare la storia che si ricolleghi con la ricerca della partner di Kovacs scomparsa. 

Una ventata d'aria fresca 

Altered Carbon non ha proprio stravolto la nostra lista delle migliori serie TV di Netflix e, tra le recensioni per lo più positive per la sua prima stagione dall'aspetto sfavillante, ne troviamo alcune che evidenziano l'eccessiva violenza della serie. 

Tuttavia, risulta positivo il fatto che qualcuno stia portando avanti, nel 2020, una serie di fantascienza con un budget sostanzioso, che non faccia parte degli universi di Star Trek o Star Wars. Lo stesso si può dire  di Amazon con la sua serie The Expanse, di cui è stata pubblicata la quarta stagione a dicembre, e con una quinta presto in arrivo.