Skip to main content

Recensione Sonos One (Gen 2)

Sonos One è il miglior altoparlante intelligente del 2020

Sonos One
Editor's Choice
Image Credit: Sonos

Il nostro verdetto

Lo smart speaker di Sonos è un dispositivo dal design pulito, ricco di funzionalità e dal suono eccezionale che riunisce il meglio di entrambi gli ecosistemi: Alexa e Google Assistant, da un lato, e Sonos con le sue funzionalità multi-room, dall’altro. Se siete disposti a pagare un prezzo più alto rispetto agli altoparlanti di Amazon e Google, non rimarrete delusi.

Pro

  • Prestazioni
  • Alexa/Google Assistant
  • Riproduce musica anche quando Alexa è disattivata
  • Supporto per AirPlay 2
  • AirPlay 2 support

Contro

  • Prezzo

Sonos One ha dato il via a una rivoluzione nel settore: è il primo altoparlante intelligente a supportare più assistenti digitali (Alexa e Google Assistant) e a offrire un'eccellente qualità del suono.

Sonos One è un altoparlante incredibile, nonché il miglior smart speaker del 2020. Durante i nostri test, siamo rimasti colpiti dalla qualità del suono (sia in modalità standalone che stereo) e dall'integrazione con gli assistenti vocali.

Di recente, Sonos ha pubblicato un nuovo sistema operativo e un'app di accompagnamento che porta il supporto per Hi-Res Audio ai suoi nuovi altoparlanti wireless.

La nuova app Sonos S2 offre anche una funzione chiamata "gruppi di stanze" che memorizza gli altoparlanti usati più frequentemente (come quelli della camera da letto o del soggiorno) per facilitare la riproduzione della musica per tutta casa.

Google e Amazon stanno lavorando sodo per commercializzare altoparlanti sempre più performanti (vi consigliamo di dare un’occhiata alle recensioni di Amazon Echo Studio e Google Home Max), ma Sonos One è il miglior altoparlante wireless del 2020.

Uno dei punti di forza del prodotto è la funzione multi-room che riesce a nascondere i difetti di Alexa e Google Assistant.

In futuro, gli altoparlanti Hi-Fi di Amazon e Google potrebbero superare Sonos One, ma ci vorranno anni prima che ciò accada.

Purtroppo, i nostri test sono stati condotti prima dell'aggiornamento per l'audio ad alta risoluzione; per maggiori informazioni, vi consigliamo di dare un'occhiata alla nostra recensione su Sonos Arc

sonos one

Design

Sonos One sfoggia lo stesso design di Sonos Play:1, ma con alcuni miglioramenti. Sul lato superiore sono stati inseriti 3 superfici touch per la regolazione del volume e la riproduzione/pausa dei brani. Lo scorrimento verso destra e sinistra consente di andare avanti e indietro nella playlist, mentre il tocco al centro della superficie riproduce o mette in pausa la musica; discorso simile per la regolazione del volume.

I controlli touch rispondono bene, ma finirete per controllare il dispositivo tramite l'app o i comandi vocali. 

Sonos One è dotato di sei microfoni interni in grado di captare la voce dell’utente anche con la musica ad alto volume; nello chassis, sono presenti gli stessi driver di Sonos Play:1, vale a dire una coppia di amplificatori digitali di classe D, un tweeter e un mid-woofer.

Sul lato superiore, ci sono due LED: uno consente di verificare lo stato del dispositivo (on/off) e l'altro quello dei microfoni (possono essere disattivati per una maggiore privacy). 

sonos one

Configurazione

La configurazione di Sonos One è un po' più complicata rispetto a quella di un dispositivo Echo, ma non è impossibile.

Dovrete scaricare e installare le app di Sonos e Alexa, accedere ai rispettivi account, nonché all’account di qualsiasi servizio di streaming musicale che desideriate ascoltare con l'altoparlante.

L’app vi proporrà anche di eseguire "l’ottimizzazione Trueplay": dovrete camminare per la stanza con lo smartphone mentre lo speaker riproduce una serie di suoni di prova; lo smartphone capta il suono emesso e regola le impostazioni audio di conseguenza.

Potete anche regolare manualmente i livelli degli alti e dei bassi dello speaker; noi ci siamo trovati bene con quelli predefiniti.

Dovrete anche assegnare Sonos One a una stanza per consentirne l’identificazione dall'app Sonos, e nello stesso menu, potrete associare due unità per riprodurre musica in modalità stereo. Sfortunatamente, Sonos One non è compatibile con Sonos Play:1.

sonos one

Prestazioni

È un altoparlante Sonos, e come potete immaginare, suona alla grande: un brano come “Elegie” di Mouse on the Keys richiede dei bassi notevoli e il piccolo speaker riesce a riprodurli al meglio.

L'altoparlante tratta egregiamente anche brani musicali più complicati come “Silent Earthling” dei Three Trapped Tigers, il cui audio è cristallino, nonostante i molteplici strumenti usati.

Detto questo, per ottenere una maggiore spazialità, occorre abbinarlo a un’altra unità, ma anche da solo fa un lavoro egregio.

Alexa, l'app Sonos e sviluppi futuri 

Funzione multiroom

Sonos è conosciuta per aver inventato il sistema multi-room, ma da allora, molte aziende hanno implementato tale funzione; anche gli altoparlanti Amazon Echo la supportano, ma sfortunatamente, e stranamente, Sonos One non può essere abbinato a essi. 

Gran parte di quanto scritto su Sonos One può essere ribadito anche per Sonos Play:1, distribuito nel lontano 2013. La principale differenza tra i due risiede nel controllo vocale, che è eseguito molto bene… è quasi perfetto.

Al lancio, tale funzionalità era limitata a causa del mancato supporto a Spotify, ma ciò è stato prontamente corretto con un aggiornamento; è un'ottima notizia, poiché Spotify è uno dei servizi di streaming più usati al mondo. Richiedere la riproduzione di una canzone tramite comando vocale è molto comodo e ora che è stato implementato anche Spotify, Sonos One è l’altoparlante multiroom definitivo. Anche l’app proprietaria Sonos è stata migliorata e ora supporta tutti i principali servizi di streaming musicale.

sonos one

Sonos One se la cava bene anche come smart speaker: è integrato bene con la maggior parte dei dispositivi per smart home, potete chiedere informazioni sul tempo, le notizie del giorno e persino delle barzellette.

Grazie ad Alexa Skills potete richiedere la riproduzione della musica tramite comandi vocali su tutti gli altoparlanti Sonos di casa. La funzione è ancora in beta: si rifiutava di riprodurre la radio su "altoparlante da cucina", ma andava bene con "cucina"; quando sarà correttamente implementata, tornerà utile.

Conclusioni

Sonos One è il miglior smart speaker del 2020 ed è compatibile con Alexa e Google Assistant; offre prestazioni audio fantastiche e si integra perfettamente con il resto della gamma multiroom di Sonos.

Commercializzare il prodotto senza il supporto a Spotify è stato un errore, ma l’azienda è riuscita a rimediare in breve tempo. Sonos One è versatile quanto gli speaker Echo, ma offre un suono migliore.