Skip to main content

Corsair iCUE 5000T RGB: recensione

Un case mid-tower che non passa inosservato

Corsair iCue 5000T RGB
(Image: © TechRadar)

TechRadar Verdetto

Corsair iCUE 5000T RGB è un case mid-tower ben progettato, ricco di funzionalità e dotato di un ottimo potenziale di raffreddamento. Chi è amante dei LED RGB lo adorerà, ma il prezzo è molto più alto di altri modelli come Obsidian 500D SE o iCUE 5000X, entrambi significativamente più economici del 5000T RGB.

Pros

  • +

    Grandi dimensioni

  • +

    Bel design

  • +

    208 LED RGB controllabili singolarmente

  • +

    Tre ventole LL120 di fascia alta

  • +

    Il controller Commander Core XT aggiunge molte funzionalità

Cons

  • -

    Molto costoso

  • -

    Il disassemblaggio interno è un po' complesso

  • -

    L’installazione di certe componenti è un po' macchinosa

  • -

    Ventola posteriore non inclusa

Corsair iCUE 5000T RGB: un full tower mascherato da mid-tower 

Quando si estrae per la prima volta Corsair iCUE 5000T RGB dalla sua grande confezione, saltano subito all’occhio le imponenti dimensioni. La costruzione del case non è affatto leggera, utilizza infatti materiali come vetro temperato e acciaio che ne rendono eccellente la qualità costruttiva. Nonostante si tratti di un mid-tower, le sue dimensioni da 530 x 251 x 560mm richiedono davvero tanto spazio sulla scrivania, a meno che non siate i tipi che poggiano il case a terra. L’altezza aumentata dai piedini, così come lo spazio disponibile per montare un radiatore da 360mm lo fanno quasi sembrare full-tower.

Dotazione e slot 

Il case è in grado di ospitare quasi di tutto: dispone di slot per 4 unità di archiviazione da 2,5 pollici e 2 da 3,5, è compatibile con schede madri di formato E-ATX e supporta dissipatori per CPU con altezza massima di 170mm, nonché alimentatori e schede video dalla rispettiva lunghezza di 250mm e 400mm.

Tra le porte anteriori troviamo 1 USB 3.1 tipo C, 4 USB 3.0 e un jack audio combinato per microfono o cuffie.

Il 5000T, come suggerisce il nome completo del modello, è un case che pone molta enfasi nell’illuminazione RGB. Ha un totale di 160 LED indirizzabili, disposti in sei strisce (due per ogni lato della parte alta, bassa e frontale del case). A questi si aggiungono altri 16 LED per ventola, per un totale di 208 LED indirizzabili individualmente.

Corsair iCue 5000T RGB

(Image credit: TechRadar)

Funzionalità e assemblaggio 

Il controller iCUE Commander Core XT incluso permette di controllare il colore di tutti LED del case, così come la velocità di un massimo di sei ventole. È possibile ampliarlo, collegando a cascata un altro controller, per controllare un totale di 12 ventole. È anche presente un connettore RGB aggiuntivo da tre pin, così come delle porte per due sensori di temperatura, utili per regolare la velocità delle ventole in relazione ad una specifica temperatura di un componente o una particolare area del case.

La dotazione del 5000T non si ferma però ai LED, il case include infatti anche tre ventole LL120 RGB PWM, disponibili a 99,90€ sul sito Corsair nel pacchetto da tre che include anche il controller, motivando in parte l’alto prezzo di iCUE 5000T RGB. Le ventole sono in grado di funzionare ad un regime compreso tra i 600 e 1500 giri/min, risultando abbastanza silenziose a velocità basse e facendosi notare a regimi più elevati.

Corsair iCue 5000T RGB

(Image credit: TechRadar)

L’installazione dei componenti è abbastanza semplice ma non esente da qualche ostacolo: l’installazione dell’alimentatore potrebbe per esempio richiedere la rimozione della gabbia che ospita le unità di archiviazione, soprattutto se i cavi sono rigidi. L’ampio spazio a disposizione fra la gabbia e la parte anteriore del case, spinge a domandarsi come mai Corsair non l’abbia semplicemente spostata in avanti di qualche centimetro.

Anche la piastra per l’installazione della ventola da 360mm, posta dietro la scheda madre, deve essere rimossa per poter montare un disco rigido. Questa, assieme ad un’altra piastra utile a nascondere i cavi sul lato della scheda, non risultano facili da rimuovere a causa del passaggio dei cavi, che potrebbero interferire nello smontaggio. Per fortuna però questo genere di operazioni non sono frequenti e una volta che il PC è assemblato, non toccherete quell’area del case per molto tempo.

Corsair iCue 5000T RGB

(Image credit: TechRadar)

Prestazioni 

Specifiche del sistema utilizzato nei test

CPU: Intel Core i9-12900K
Scheda madre: MSI Z690 Unify
Dissipatore: Corsair iCUE H100i Elite LCD 240mm AIO
RAM: 2x 16GB Corsair Dominator Platinum DDR5-5200
Scheda video: AMD Radeon RX 6800
SSD: Team Group Cardea A440 2TB
Alimentatore: Super Flower Leadex Titanium 850W

Nella nostra configurazione, abbiamo incluso componenti che sposano le caratteristiche di iCUE 5000T RGB: una CPU Intel Core i9 12900K, abbinata ad una scheda madre MSI Z690 Unify, includendo anche alcuni dispositivi Corsair, come il dissipatore LCD H100i Elite e memoria RAM Dominator Platinum DDR5-5200. Il sistema è ideale per mettere alla prova le funzionalità del software iCUE di Corsair.

Nei nostri test iCUE si è comportato molto bene. Le preimpostazioni per l’illuminazione hanno funzionato perfettamente su tutti i componenti Corsair, incluso dispositivi più datati come un mouse Corsair Glaive con ormai sei anni alle spalle. Anche chi non dà molta importanza all’illuminazione RGB, potrebbe comunque divertirsi nell’impostare i vari effetti di disponibili. I colori sono brillanti e vivaci e il software non ha avuto alcun problema nel sincronizzare i led della pompa del dissipatore con quelli delle tre ventole LL120 presenti nel case.

Corsair iCue 5000T RGB

(Image credit: TechRadar)

Utilizzando un dissipatore a liquido AIO da 240mm, non abbiamo riscontrato alcun throttling durante il test di Cinebench. Le ventole LLLL120 sono state in grado di assicurare un adeguato apporto d’aria fresca, mantenendo la motherboard e i suoi moduli VRM a temperature basse.

Preoccupa la mancanza della ventola nella parte posteriore. Nonostante non sia indispensabile nel caso siano presenti ventole di grandi dimensioni nella parte anteriore e superiore del case, l’assenza su iCUE 5000T RGB sembra proprio una mancanza.

Prezzo e disponibilità 

iCUE 5000T RGB è disponibile all’acquisto al prezzo di 429,90€ sul sito di Corsair. La fascia in cui il case si posiziona è caratterizzata da una forte concorrenza, principalmente rappresentata dai modelli iCUE 5000X ed Obsidian 500D SE sempre di Corsair, che seppur non dotati delle funzionalità RGB e del controller Commander Pro XT, sono molto più economici.

Sta quindi a voi decidere, ma se siete amanti dell’illuminazione LED apprezzerete sicuramente iCUE 5000T RGB; il case assicura anche un adeguato raffreddamento grazie alle griglie ventilate davanti e sopra, oltre ad avere una costruzione molto solida. Se non vi dispiace pagare un piccolo extra per le luci, questo modello può sicuramente rappresentare una buona scelta, anche se un prezzo un po' più basso renderebbe sicuramente l’acquisto molto più allettante.

Dovreste comprare Corsair iCue 5000T RGB?

Corsair iCue 5000T RGB

(Image credit: TechRadar)

Compratelo se… 

Volete un case narcisista

Se cercate di attirare l’attenzione e puntate sull’estetica, amerete le possibilità di personalizzazione RGB offerte dal case, specialmente se avete già dei componenti Corsair.

Il vostro hardware richiede un buon sistema di raffreddamento

Se possedete componenti top di gamma, come una CPU con molti core e una GPU da (minimo) 300W, le possibilità di raffreddamento offerte da iCUE 5000T RGB sposeranno alla perfezione queste necessità.

Siete ossessionati dal cable management

Il 5000T è dotato di un'ottima gestione dei cavi, completa di pannello per nascondere praticamente tutto. Una volta terminata l’installazione, avrete un sistema ordinato e dall’aspetto molto pulito.

Non compratelo se… 

Il vostro hardware non giustifica l’acquisto

Corsair offre case ben più economici di iCUE 5000T RGB, se non ci sono le necessità per un case del genere fareste bene a dedicare il budget verso una CPU o una GPU che possano fare la differenza.

Avete bisogno di un vero case mid-tower

Nonostante sia classificato come tale, il 5000T è ben più ampio e può essere un problema se avete poco spazio a disposizione.

Non vi interessa l’RGB

Se non avete alcun interesse verso l’illuminazione LED, farete meglio a volgere lo sguardo verso un modello più economico.

Gabriele Giumento

Redattore TechRadar