Skip to main content

Xbox Series X, annuncio ufficiale di specifiche e funzioni

(Image credit: Microsoft)

Microsoft ha appena rivelato moltissime nuove informazioni sulla Xbox Series X, confermando non solo la retrocompatibilità, ma anche introducendo un nuovo sistema chiamato "Smart Delivery che, in un certo senso, potremmo etichettare come post compatibilità. 

Smart Delivery su Xbox Series X vi garantirà di avere sempre la versione corretta di un gioco, qualsiasi sia il modello di Xbox che possedete. Per esempio, se comprate un gioco su Xbox One, ne troverete una versione aggiornata e più potente non appena passata alla Xbox Series X. I titoli originali Microsoft offriranno questa funzione di default, ma potranno inserirla anche gli altri sviluppatori. 

Quanto ai giochi di vecchia generazione e la retrocompatibilità, l'hardware più potente assicurerà caricamenti più veloci, risoluzioni maggiori e in generale una maggiore qualità grafica, sul nuovo hardware. 

La prossima console, ovviamente, manterrà l'abbonamento Xbox Game Pass, dove troverete Halo Infinite sin dal giorno della pubblicazione. 

Xbox Series X, specifiche ufficiali

Microsoft ha anche fornito informazioni dettagliate sulle specifiche hardware della console. In verità sapevamo già praticamente tutto, ma quando le cose sono ufficiali è un'altra cosa. 

La Xbox Series X ha un processore AMD progettato ad hoc, basato su architettura Zen 2 e con grafica Navi. La potenza bruta è circa il doppio rispetto a Xbox One X, 12 TFLOPS contro 6 TFLOPS, valori che comunque non vanno confusi con la potenza di calcolo. In ogni caso, insieme allo standard HDMI 2.1, c'è potenza a sufficienza per eseguire i giochi fino a 120 FPS. 

Presente all'appello anche il Ray Tracing, nonché il sistema di archiviazione basato su SSD, a garantire prestazioni ancora maggiori e tempi di caricamento irrisori (come su un PC moderno). Con l'unità SSD arriva anche la funzione "Quick Resume", che permette di riprendere, in un attimo, il gioco da dove lo si aveva lasciato. Una cosa simile a quanto accade son le app sullo smartphone. 

Xbox Series X sarà anche compatibile con le periferiche Xbox One esistenti, ma con l'aggiunta della tecnologia Dynamic Latency Input i controller dovrebbero risultare ancora più reattivi. 

Non sappiamo ancora proprio tutto, ma ormai sono poche le informazioni che mancano ancora all'appello, almeno ufficialmente. Mancano una data di presentazione ufficiale e i prezzi, tanto per cominciare; e non conosciamo l'aspetto definitivo della Xbox Series X. La nuova console avrà la stessa interfaccia di Xbox One? Scopriremo tutto molto presto, insieme naturalmente alle novità che ha in serbo sony per PS5