Skip to main content

Windows Update, nuovi problemi: Esplora risorse non funziona correttamente

Man using Microsoft Surface
(Image credit: Shutterstock)

Il brutto periodo che Microsoft sta attraversando relativamente agli update di Windows 10 continua; il recente November Update ha creato ulteriori problemi alla barra di ricerca di Esplora File, ed è una questione tuttora irrisolta.

Esplora File è uno strumento di Windows 10 che permette di navigare tra i file e le cartelle dell’ hard disk. Parte dello strumento è costituita dalla casella di ricerca che dovrebbe consentire di trovare facilmente file e cartelle all’interno del computer.

Sfortunatamente, Microsoft ha deciso di modificare il box di ricerca con l’aggiornamento di Novembre 2019 del suo OS Windows 10, aggiungendo la possibilità di cercare oltre che tra i file locali, anche tra i file online presenti all’interno di OneDrive.

L’aggiunta di questa funzione ha creato problemi al box di ricerca che, come lamentato da molti utenti, smette di rispondere ai comandi quando si prova ad utilizzarlo. Alcuni utenti hanno inoltre segnalato l’impossibilità di usare il tasto destro del mouse per incollare un testo all’interno del box.

La soluzione sta per arrivare…prima o poi 

Esplora File è un componente talmente importante di Windows 10 da rendere imperdonabile la condotta di Microsoft, che con l’ultimo aggiornamento ha creato un problema che non ha ancora risolto.

Tuttavia, pare che Microsoft stia lavorando ad una soluzione che verrà inclusa nella preview build di Windows 10 20H1, in uscita a inizio 2020.

Che ci sia una soluzione in arrivo è senz’altro una buona notizia, ma al contempo è frustrante notare che, come scritto nelle ultime note di Windows, la build 19013 contenente il fix al problema sia stata inviata ai tester alcune settimane prima del rilascio dell’Update di Novembre 2019. Ciò significa che Microsoft ha pubblicato un Update di Windows 10 nonostante un problema irrisolto di cui era a conoscenza.

Nella Build 19536 di Windows 10 20H1, Microsoft ha reintrodotto la possibilità di utilizzare il tasto destro nella barra di ricerca.

In pratica, dopo il fix, Esplora file dovrebbe funzionare correttamente, ma a meno che non vogliate provare una versione non definitiva del prossimo update di Windows 10, dovrete aspettare fino ad un imprecisato momento del 2020.

Comprensibilmente molti utenti Microsoft non sono soddisfatti della situazione, e questo è un ulteriore esempio di come Microsoft stia rilasciando update problematici per Windows 10.

Windows 7 terminerà il suo ciclo di vita nel gennaio 2020 e Microsoft dovrebbe convincere i milioni di utenti che utilizzano il vecchio sistema operativo a passare a Windows 10, ma sta continuando a realizzare update zoppicanti che potrebbero precludere questa scelta a molti utenti.

Continuiamo a sperare che Microsoft riesca a risolvere questi problemi il prima possibile.