Skip to main content

Windows 11: la versione di prova fa il record di download

Windows 11
(Image credit: Microsoft)

Windows 11 arriverà arriverà entro la fine del 2021 e, stando a quanto dichiarato dal CEO di Microsoft, la versione di prova dell'OS è già la più scaricata di sempre.

Satya Nadella ha diffuso questa informazione durante una call con gli azionisti, durante la quale ha affermato che Windows 11 è già molto diffuso, e che la beta per gli sviluppatori ha fatto registrare un numero di download superiore a qualsiasi versione precedente.

Windows Latest ha riportato le parole di Nadella: “La versione di prova è stata scaricata da un numero di utenti superiore rispetto a tutte le altre versioni o aggiornamenti di Windows nella storia del programma Insider [tester]. Siamo contenti di portare Windows 11 sui nuovi PC all'inizio delle vacanze insieme al nostro ecosistema OEM.”

Queste affermazioni confermano che l'arrivo di Windows 11 è previsto per il periodo delle vacanze invernali 2021, come indicato da Microsoft al momento della presentazione del nuovo OS. 


Analisi: Windows 11 sta già facendo bene?

Fa piacere sapere che Windows 11 è in perfetto orario sulla tabella di marcia, fatto che non sorprende dato che l'OS è stato presentato meno di un mese fa. 

Tuttavia va tenuto presente che il periodo indicato come "holiday 2021" corrisponde all'inizio della diffusione dell'OS, mentre per parlare di una release vera e propria bisognerà aspettare i primi mesi del 2022. Molto dipenderà anche da eventuali problemi che potrebbero sorgere con le prime versioni dell'OS.

Rimane però interessante che un grande numero di utenti abbia già scaricato la beta di Windows 11. Del resto Windows 10 doveva essere "l'ultima versione di Windows", e quando Windows 11 è stato presentato ha suscitato un enorme interesse nella community.

Alcuni dei dubbi che ruotano intorno alle prime versioni di Windows 11 hanno contribuito ulteriormente a creare un velo di mistero che ha spinto un gran numero di utenti a provare il sistema operativo. Stiamo parlando dei cambiamenti radicali apportati al menu Start, e alla sua disposizione centrale che ricorda molto quella di Chrome OS, oltre alle molte somiglianze con l'interfaccia grafica di MacOS.

Molti utenti, incuriositi dalla nuova veste grafica e dalle funzioni introdotte da Windows 11 hanno deciso di provarlo, altri lo hanno fatto semplicemente per vedere se girava sul proprio PC data la grande confusione sui requisiti minimi che ha suscitato una certa preoccupazione nelle scorse settimane.

Il risultato? Windows 11, anche se si trova ancora in beta, è già uno dei sistemi operativi più popolari mai creati da Microsoft.