Skip to main content

VPN su Steam: Valve rafforza i blocchi territoriali sulla piattaforma

(Image credit: Casimiro PT / Shutterstock.com)

Uno dei principali motivi per usare una VPN, oltre a proteggere la privacy e a rendere anonima la navigazione in rete, è quello di poter accedere a versioni di altri paesi delle piattaforme di distribuzione digitale.

In alcuni casi è anche possibile ottenere degli sconti. Quando si fanno acquisti online, ad esempio, una VPN può dare accesso a sconti previsti solo su alcuni territori grazie alla possibilità di cambiare il proprio indirizzo IP in quello di un'altra nazionalità.

Un caso, ad esempio, è quello dei giochi della piattaforma di distribuzione digitale Steam di Valve. Il negozio online, infatti, usa un sistema di prezzi su base territoriale permettendo di acquistare un titolo in Costa Rica a €40 or €50 risparmiando tra i €10 e i €20.

In un recente messaggio su Twitter, l'account SteamDB ha spiegato come le novità introdotte da Valve impediranno agli utenti di acquistare i giochi sulle altre versioni grazie alle VPN su Steam.

“Valve ha recentemente aggiunto alcune limitazioni al negozio che adesso richiede di inserire un metodo di pagamento registrato nella stessa area della nazionalità dello store online. Questo dovrebbe rendere impossibile acquistare giochi scontati usando una VPN".

Steam vs VPN

In aggiunta, Steam adesso monitorerà la nazione dichiarata dagli utenti sui loro account e mostrerà solo i prezzi relativi a quell'area geografica.

Nel caso in cui un utente dovesse trasferirsi in un altro paese o trovarsi all'estero per lunghi periodi di tempo, sarò possibile cambiare le impostazioni della nazionalità solo usando un metodo di pagamento registrato in quell'area geografica. Vale comunque la pena sottolineare che questo potrebbe essere più difficile del previsto perché in alcuni Paesi potrebbe essere complicato ottenere un metodo di pagamento o un conto bancario.

Nei documenti ufficiali sul proprio sito, Valve spiega che usare una VPN su Steam per nascondere la propria posizione va contro i termini di servizio e potrebbe portare a restrizioni del proprio account:

“No, usare un server proxy o una VPN per nascondere la propria area geografica è strettamente proibito dai Termini di Servizio e potrebbe portare a limitazioni delle funzionalità del proprio account Steam. Se si tenta di riscattare il codice di un gioco di un'altra area geografica e questa non è in linea con le precedenti attività su Steam, apparirà  un avviso".

Anche se non sarà più possibile fare acquisti usando una VPN, i giocatori PC potranno comunque beneficiare della sicurezza aggiuntiva, dell'abilità di aggirare i blocchi territoriali e tutti gli altri vantaggi di questa tipologia di servizi. Se non avete ancora una VPN, vi raccomandiamo di controllare la nostra lista completa delle migliori VPN per il gaming per trovare quella che faccia al caso vostro.

Fonte: GameIndustry.biz