Skip to main content

Videogiochi 2020, ecco 12 compleanni imperdibili

(Image credit: Matthew Forde / CD Projekt)

Il 2020 sarà epico per i videogiochi: un’enorme quantità di giochi di alto profilo in uscita, per non parlare delle console di nuova generazione PS5 e Xbox Series X, che saranno disponibili alla fine dell’anno. Saranno però anche mesi importanti dal punto di vista delle ricorrenze, con molti giochi recenti e anzianotti che festeggeranno importanti compleanni.

Dai tempi d’oro delle sale giochi alle più recenti generazioni di console infatti ci saranno anniversari di ogni tipo che ci strapperanno un sorriso, una lacrimuccia di nostalgia o ci terrorizzeranno per la velocità con cui passa il tempo.

Abbiamo raccolto 12 dei più importanti anniversari del 2020, nel mondo dei videogiochi; partendo dagli esempi più recenti e arrivando fino agli albori del videogioco.

The Witcher 3: Wild Hunt – 5° anniversario

The Witcher 3

(Image credit: Matthew Forde / CD Projekt)

Data d’uscita: 19 maggio 2015

Sono già passati cinque anni dall’uscita dal terzo capitolo del gioco di ruolo basato sui romanzi di Andrzej Sapkowski. Da un titolo di nicchia come il primo capitolo a una serie Netflix ad alto budget, la saga fantasy sembra aver fatto davvero un enorme balzo di popolarità. Merito in gran parte proprio del terzo capitolo, incensato dalla critica e distribuito su tutte le piattaforme attuali.

Geralt di Rivia è entrato di diritto tra i protagonisti più conosciuti e amati e la popolarità della sua serie videoludica è aumentata esponenzialmente. The Witcher 3 è riconosciuto oggi come uno dei più bei giochi mai prodotti e siamo certi che invecchierà come un buon vino.

Rocket League – 5° anniversario

Rocket league

(Image credit: Matthew Forde / Psyonix)

Data di uscita: 7 luglio 2015

Dopo il mancato successo della loro precedente fatica, Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars, gli sviluppatori Psyonix si sono rimboccati le maniche e sono tornati con il semplice ma efficace Rocket League.

Uno dei primi successi importanti dell’era Playstation 4, il gioco ha venduto 10 milioni di copie e non accenna a rallentare la propria corsa. A maggio dello scorso anno Epic Games ha addirittura comprato Psyonix per assicurarsi i diritti della distribuzione dei suoi giochi, un traguardo non da poco per uno sviluppatore indipendente che ha pubblicato autonomamente il suo titolo di punta.

Red Dead Redemption – 10° anniversario

Red Dead Redemption

(Image credit: Rockstar Games)

Data di uscita: 18 maggio 2010

Per molti fan si tratta ancora dell’apice della produzione di Rockstar, e del resto l’open world con protagonista John Marston rappresenta ancora oggi, insieme al suo eccellente seguito, uno dei capisaldi del genere western in ambito videoludico. Spesso ci si dimentica però che il gioco non rappresenta il primo capitolo della saga: nel 2004 la serie Red Dead è stata iniziata da Red Dead Revolver, ma è solo con le avventure di John Marston che ha raggiunto la popolarità di cui gode attualmente.

Resident Evil 4 – 15° anniversario

Resident Evil 4

(Image credit: Matthew Forde / CD Projekt)

Data di uscita: 11 gennaio 2005

Uno dei giochi con più conversioni al mondo, nonché la punta di diamante della produzione Capcom. Dopo essersi focalizzata principalmente sul survival horror puro per una decina d’anni, col quarto capitolo la saga di Resident Evil abbraccia l’azione e introduce un’inedita visuale in terza persona dietro la spalla, influenzando centinaia di giochi successivi. La missione di Leon S. Kennedy di salvare la figlia del Presidente degli Stati Uniti da un culto di pazzi in un remoto villaggio spagnolo è considerata da molti, ancora oggi, il punto più alto della serie.

God of War – 15° anniversario

God of War

(Image credit: Sony)

Data d’uscita: 22 marzo 2005

Sono passati davvero molti anni dalla prima volta sullo schermo dello spartano Kratos e dall’inizio della sua vendetta contro gli dei dell’Olimpo. Sony Santa Monica creò quello che per moltissimi anni restò il punto di riferimento dei giochi d’azione, oltre a rendere il protagonista una mascotte del brand PlayStation.

La data d’uscita non fu, tra l’altro, una scelta casuale: il dio della guerra della mitologia greca, Ares (Marte, per la mitologia romana), è associato al mese di marzo, e questo è il motivo per il quale i primi tre capitoli della saga principale sono usciti in questo mese.

The Sims – 20° anniversario

The Sims

(Image credit: Matthew Forde / Maxis)

Data d’uscita: 31 gennaio 2000

Chi avrebbe mai detto che creare una casa e controllare la vita dei suoi abitanti virtuali potesse essere così divertente? Con più di 200 milioni di copie vendute, la serie di The Sims ha ottenuto risultati che, prima del 2000, sarebbero stati impensabili, anche grazie a un’enorme community di videogiocatori impegnatissima nella creazione e condivisione di contenuti e che continua a crescere tutt’ora. Dal 2012 il gioco è addirittura esposto al MoMA di New York insieme a Sim City, a dimostrazione del genio del suo creatore, Will Wright.

The Legend of Zelda: Majora’s Mask - 20° anniversario

The Legend of Zelda: Majora’s Mask

(Image credit: Nintendo)

Data d’uscita: 27 aprile 2000

Ad oggi si tratta dell’avventura più dark nella cronologia di Zelda. Majora’s Mask, uscito due anni dopo il rivoluzionario Ocarina of Time, si rivelò un sequel incredibilmente innovativo, anche se le meccaniche basate sullo scorrere del tempo intimidirono alcuni giocatori. Oggi ha riguadagnato molta della sua popolarità di allora, anche grazie alla conversione per Nintendo 3DS.

Chissà che il sequel di Breath of the Wild, previsto per Nintendo Switch ma ancora senza data di uscita ufficiale, non prenda ispirazione dalle tinte fosche della sua controparte per Nintendo 64.

Tony Hawk’s Pro Skater 2 – 20° anniversario

Tony Hawk Pro Skater 2

(Image credit: Activision)

Data di uscita: 20 settembre 2000

Agli inizi degli anni Duemila la cultura dello skateboard era ancora molto in voga e Neversoft riuscì a cogliere il momento propizio per lanciare la sua serie di spicco. Anche se il primo episodio aveva i suoi meriti, fu soltanto con il secondo capitolo che la serie raggiunse un grande successo e fu riconosciuta come qualcosa di più che uno dei tanti giochi sportivi disponibili. Tra una colonna sonora indimenticabile, importanti migliorie nel gameplay e nella grafica e dei controlli perfetti, Tony Hawk’s Pro Skater 2 arrivò in cima alle classifiche di vendita, all’esaltazione della critica e allo status di cult. Ancora oggi è il secondo gioco col voto più alto di tutti i tempi su Metacritic.

Chrono Trigger – 25° anniversario

Chrono trigger

(Image credit: Matthew Forde / Square Enix)

Data di uscita: 11 marzo 1995

I 16-bit non sono mai stati così belli, e la pixel art di Chrono Trigger è di un fascino disarmante ancora oggi. 

Un cast eccezionale e memorabile, viaggi nel tempo nel tentativo di impedire il cataclisma definitivo, una delle più belle colonne sonore mai scritte e un innovativo sistema di combattimento non rendono Chrono Trigger soltanto uno dei migliori giochi di ruolo mai prodotti, ma uno dei migliori giochi di sempre a prescindere dal genere di appartenenza. In molti hanno provato a replicarne la formula ma nessuno è mai riuscito a perfezionarla.

Super Mario World – 30° anniversario

Super Mario World

(Image credit: Matthew Forde / Nintendo)

Data di uscita: 21 novembre 1990

Cosa si può dire a proposito di Super Mario World che non sia stato già detto? Un capolavoro, un esempio di genio assoluto nel platform design, un trionfo musicale e soprattutto un gioco che quest’anno compirà la veneranda età di 30 anni. Super Mario World ha anche il merito di avere introdotto per la prima volta il dinosauro verde più amato dei videogiochi, Yoshi. In questi ultimi 30 anni Mario ha continuato a saltare di qua e di là con risultati sempre eccellenti, ma molti si chiedono se i suoi episodi 2D riusciranno mai a eguagliare questa meraviglia senza tempo.

Gauntlet – 35° anniversario

Gauntlet

(Image credit: Matthew Forde / Atari)

Data di uscita: novembre 1985

Il genere fantasy ha fatto passi da gigante nel corso degli anni. È stato però Gauntlet, hack-and-slash prodotto da Atari, a introdurre nelle sale giochi il concetto di dungeon crawler multigiocatore. Il gioco nacque grazie al figlio di Ed Logg, sviluppatore del titolo, che lo pregava di creare un gioco basato su Dungeon & Dragons. Logg, partendo da Dandy su Atari 800 come fonte di ispirazione, creò Gauntlet e il resto è storia del videogioco.

Pac-Man – 40° anniversario

Pac-Man

(Image credit: Nintendo)

Data d’uscita: 22 maggio 1980

Pochi giochi sono altrettanto riconoscibili visivamente come Pac-Man. Secondo lo sviluppatore originario, Toru Iwantani, il gioco fu creato col fine di attrarre anche le donne in sala giochi e da allora ha generato più di 14 miliardi di dollari. I sequel, gli spin off e gli omaggi nei videogiochi e nella cultura pop non si contano ma il Pac-Man originario rimane un classico senza tempo.