Skip to main content

The Witcher stagione 2 e Il Signore degli Anelli ora sospesi a causa del coronavirus

(Image credit: Katalin Vermes)

Mentre gran parte del mondo è in isolamento per contrastare la diffusione del coronavirus, arriva la conferma che la produzione di altri due importanti programmi televisivi è temporaneamente interrotta. Al momento, la stagione 2 di The Witcher, che stava venendo girata nel Regno Unito, e la serie The Lord of the Rings di Amazon, in lavorazione in Nuova Zelanda, sono state entrambe sospese.

Redanian Intelligence, un sito che ha diffuso numerose notizie relative a Witcher, ha segnalato per primo l’interruzione di The Witcher, riportando numerose testate che confermano l’annuncio. Sembra logico: Netflix ha preventivamente interrotto tutta la produzione per le riprese degli spettacoli negli Stati Uniti e in Canada e Redanian Intelligence afferma che questa nuova interruzione durerà due settimane e ciò si collega all'altro avviso di stop di qualche ora fa da parte di Netflix.

Il New Zealand Herald, nel frattempo, ha riferito che le riprese a West Auckland della colossale serie de Il Signore degli Anelli di Amazon sono anch’esse state sospese per almeno due settimane. È stato riferito al personale che "non ci sono risposte chiare su quando riprenderemo la produzione".

Sta accadendo ovunque

In questo momento c’è una situazione simile in tutto il mondo che coinvolge i programmi TV e i film. Se c’è in onda un programma televisivo che vi piace e che si suppone si stia girando la nuova stagione, adesso è quasi sicuramente in stop. The Flash? Fermo. Grey's Anatomy? Fermo. Stranger Things stagione 4? Fermo. 

La situazione è questa. Non è ancora possibile stimare se influirà sulle date della messa in onda degli spettacoli o sulle relative date di uscita, ma più a lungo si protrae, e più è probabile che le serie vengano posticipate.