Steam non supporterà più Ubuntu? Forse

Steam su Linux
Image credit: Shutterstock
(Image credit: Shutterstock)

Valva ha annunciato che a partire dalla prossima versione di Ubuntu (19.10) questa specifica distribuzione di Linux non sarà più supportata da Steam. Il problema sarebbe dovuto al fatto che Ubuntu non supporterà più i package a 32 bit. 

La faccenda è iniziata quando Canonical, azienda che cura lo sviluppo di Ubuntu, non supporterà più le applicazioni a 32 bit a partire dalla versione 19.10. 

Dopo reazioni non proprio entusiaste, però, Canonical è tornata parzialmente sui propri passi. Ha dunque affermato che per le applicazioni a 32 bit ci sarà un "supporto limitato" in futuro, con aggiornamenti che non saranno più applicati - lasciandole quindi in un certo senso "congelate".

Dopo l'annuncio iniziale di Canonical, uno sviluppatore di Valve ha usato Twitter per affermare che le future versioni di Ubuntu non sarebbero state compatibili con Steam. 

Questo non significa che Valve stia abbandonando Linux in generale perché, come nota lo sviluppatore, l'azienda sta prendendo in considerazione altre distribuzioni che possano diventare il punto di riferimento. 

Una magra consolazione per i molti utenti Ubuntu del mondo che amano anche giocare di tanto in tanto, e che forse non sono molto inclini a usare un'altra distribuzione. 

Ma qual è il problema con il software a 32 bit? Il client principale di Steam non ha problemi, ma molti vecchi giochi disponibili su Steam sono a 32 bit, e smetterebbero di funzionare. Si tratta di molti giochi che a cui gli utenti Steam potrebbero essere interessati.

I dettagli

Nel posto sul blog di Canonical si chiarisce il fatto che le future distribuzioni di Ubuntu offriranno un supporto limitato per le applicazioni a 32 bit. "Lavoreremo anche con WINE, Ubuntu Studio e le comunità gaming per usare tecnologie contenitore e gestire il fine vita delle app a 32 bit. Non ci dovrebbero essere problemi nell'eseguire vecchie applicazioni sulle nuove versioni di Ubuntu". 

"Snaps ed LXD ci permettono di avere ambienti a 32 bit completi, con le loro librerie, per risolvere questi problemi a lungo termine". 

Snaps potrebbe in effetti essere una soluzione per Valve, almeno in teoria, ma non è chiaro se sia una delle soluzioni prese in considerazione. Valve potrebbe semplicemente aver depennato Canonical per la sua presa di posizione sulle app a 32 bit. 

Canonical, tuttavia, ha affermato di essere "in trattativa con Valve sul miglior modo di offrire supporto dalla versione 19.10 in poi", e presumibilmente stanno ancora parlando. 

In altre parole, è una questione che merita attenzione, ma per il momento sembra proprio che Steam sia cercando un'altra distribuzione Linux con cui stringere un'alleanza. 

Ubuntu 19.10 sarà disponibile a ottobre 2019. 

Via PC Gamer