Skip to main content

Samsung vs MacBook, arrivano i notebook OLED da 90 Hz

Samsung Galaxy Chromebook
(Image credit: Future)

Samsung Display ha annunciato che inizierà a breve la produzione di massa di pannelli OLED da 90 Hz per laptop e notebook, definendoli come "i primi al mondo" nel loro genere. 

Sebbene gli utenti smartphone siano già abituati agli schermi da 90 e 120 Hz, la storia cambia quando parliamo dei portatili. Gli schermi LCD hanno garantito refresh rate elevati fino a un certo momento, tuttavia i pannelli OLED, che offrono immagini più nitide e vibranti, attualmente non superano il tetto dei 60 Hz.

L'annuncio di Samsung Display, tuttavia, suggerisce che a partire da quest'anno, i laptop OLED a 90 HZ potrebbero diventare la normalità. 

Attraverso un annuncio ufficiale, l'azienda ha dichiarato che inizierà a produrre gli schermi OLED da 90 HZ in "grandissime quantità" a partire da marzo, aggiungendo che "diverse aziende IT globali" rilasceranno laptop dotati di tali pannelli più avanti nel corso dell'anno.

Samsung ha anche confermato che gli schermi sono da 14 pollici, anche se non ha svelato ulteriori dettagli sulle proporzioni o sulla risoluzione. Tuttavia, l'azienda ha affermato che il refresh rate da 90 Hz offrirà un tempo di risposta sullo schermo 10 volte più veloce rispetto all'attuale standard di mercato e che garantirà "velocità elevate al pari di quelle offerte dai display LCD da 120 Hz".

Sebbene siano già disponibili vari portatili OLED, fra cui il Gigabyte Aero 15 OLED e il Samsung Galaxy Chromebook, nessuno di questi supera il refresh rate di 60 Hz. La decisione di Samsung Display di produrre in massa i pannelli da 90 Hz potrebbe determinare l'arrivo di vari laptop da 14" con refresh rate più elevati e dunque, dalle immagini più nitide e cristalline per il gaming e il lavoro da remoto. 

"I pannelli OLED possono soddisfare al meglio le variegate esigenze dei clienti in relazione ai laptop impiegati in ambiti come telelavoro, didattica online, streaming di video e gaming", ha dichiarato l'azienda.

Anche se la prospettiva di un'immagine migliore resta una buona notizia, di certo questi nuovi laptop non saranno economici. Samsung stessa ha ammesso il display richiederà schede grafiche di fascia alta, con un possibile impatto anche sulla batteria.