Skip to main content

Samsung Galaxy Watch 4 ufficiale, con novità fantastiche

Samsung Galaxy Watch 4
(Image credit: TechRadar)

Il Samsung Galaxy Watch 4 alla fine è la versione sportiva, come ha svelato Samsung l'11 agosto 2021. Il Samsung Galaxy Watch 4 Classic, invece, è la versione elegante, da indossare in situazioni un po' meno informali della palestra o la corsa al parco.

Entrambi hanno una miriade di funzioni dedicate al fitness e al monitoraggio della salute, ed entrambi eseguitono Wear OS 3, una nuova versione del sistema operativo sviluppata da Samsung insieme a Google. 

I due orologi usano il processore Exynos W920, sviluppato da Samsung, 1,5GB di RAM e 16GB di memoria di archiviazione. I modelli più piccoli (40mm per il Galaxy Watch 4 e 42 mm per il Galaxy Watch 4 Classic) hanno una batteria da 246 mAh, mentre quelli più grandi (42 e 46 mm, rispettivamente) arrivano a 361 mAh.

A bordo è installata una pletora di sensori: ECG (per la fibrillazione atriale), battito cardiaco, ossigenazione del sangue. E c'è anche un sensore di impedenza biolettrica; simile a quello di certe bilance smart, verifica la composizione e ci restituisce dati come l'Indice di Massa Corporea, la massa grassa, la massa muscolare, la quantità di liquidi, il metabolismo basale e molto altro. Il tutto con un'analisi di soli 15 secondi. 

I nuovi smartwatch Samsung hanno, ovviamente, anche il set di sensori "tradizionali": accelerometro, barometro, bussola e così via. 

Il Samsung Galaxy Watch 4 sembra l'erede del Samsung Galaxy Watch Active 2, e vanta un look sportivo con la cassa in alluminio. I prezzi partono da €269, per la versione senza LTE da 42 mm. Il modello più costoso, 44 mm con LTE, costa invece €349. 

Il Samsung Galaxy Watch 4 Classic ha invece un aspetto più tradizionale e formale e sembra il diretto erede di Samsung Galaxy Watch 3, con la sua cassa in acciaio. Il modello da 42 mm Bluetooth costa €369, mentre per il 46 mm LTE ci vorranno €449. 

Oltre ai molti sensori c'è anche una nuova versione del software, vale a dire Wear OS 3. Si tratta di un nuovo sistema operativo che unisce Samsung Tizen e Wear OS 2, cercando di sfruttare il meglio di due mondi. Google ha previsto un +30% di velocità nell'avvio di applicazioni, maggiore autonomia, transizioni più fluide e altri vantaggi.

Un migliore integrazione con Google, poi, dovrebbe portare anche a maggiori informazioni sulla salute a una loro migliore gestione, tramite le API Google. L'integrazione include anche la navigazione offline tramite Google Maps e Google Play. Con l'arrivo di Android 12, poi, si potrà avere un quadrante abbinato allo sfondo dello smartphone.