Skip to main content

Samsung corregge il difetto critico delle impronte digitali Galaxy S10 e Note 10

(Image credit: Future)

Quando è stato recentemente scoperto che i telefoni Samsung Galaxy S10 avrebbero potuto essere sbloccati con qualsiasi impronta digitale, se alcuni tipi di pellicole protettive dello schermo fossero state applicate al telefono, il gigante dell'elettronica sudcoreana ha promesso che una soluzione sarebbe arrivata presto.

Quella promessa è stata ora mantenuta, con una patch lanciata a livello globale, anche se anticipatamente nel suo paese d'origine.

L'ultima gamma di telefoni Galaxy utilizza uno scanner a ultrasuoni incorporato nel display per leggere l'impronta digitale. Uno dei vantaggi è che dovrebbe essere in grado di leggere l’impronta anche quando è sporca o bagnata, sebbene questo beneficio extra rispetto ai classici lettori di impronta abbia causato problemi.

Un'utente ha scoperto che una delle sue impronte digitali non registrate sul dispositivo ha potuto sbloccare il suo Galaxy S10 dopo aver applicato una protezione per lo schermo. Lo stesso valeva per il pollice di suo marito ed era replicabile utilizzando la stesso pellicola applicandola ad un dispositivo S10 diverso.

Soluzione del problema

Samsung chiede agli utenti di eliminare tutte le impronte digitali esistenti e di registrarle nuovamente con le protezioni dello schermo rimosse. Questo perché il telefono stava rilevando la superficie interna di alcune pellicole in silicone, come l'impronta digitale stessa, e quindi autenticandosi ogni volta che veniva premuto.

Come notato da Android Central, diverse banche nel Regno Unito hanno già inserito nella lista nera i dispositivi Galaxy S10 e Note 10 per autorizzare i pagamenti a causa della preoccupazione dopo che si è venuto a sapere del bug, e probabilmente saranno condotte ulteriori indagini, anche dopo che la correzione software verrà implementata.

Mentre la Corea del Sud ha già ricevuto la patch correttiva per i dispositivi Galaxy S10 e Note 10, non ci sono dettagli specifici su quando il resto del mondo potrà avere accesso alla stessa patch. Nel frattempo, consigliamo di eliminare eventuali impronte digitali salvate sul tuo dispositivo e di utilizzare una forma alternativa di sicurezza, come il riconoscimento facciale o il più affidabile codice PIN.