Skip to main content

Nintendo Switch OLED vs Nintendo Switch Lite

Nintendo Switch OLED vs Nintendo Switch Lite
(Image credit: Future)

C'è un nuovo Switch in città, Nintendo Switch OLED: vanta un ottimo schermo da ben 7 pollici, e piccole chicche che migliorano l’esperienza d’uso. È un prodotto migliore di Switch Lite? Sì. Non vale la pena acquistare Switch Lite? Dipende. Abbiamo redatto questo articolo proprio per rispondere a tale domanda.

Non è solo una questione di prezzo, i parametri da considerare sono numerosi, in quanto le console sono alquanto differenti tra loro. Bene, vediamo un po’ chi la spunta.

Nintendo Switch OLED vs Nintendo Switch Lite: uscita e prezzo

Nintendo Switch OLED sarà disponibile dall'8 ottobre 2021 al prezzo consigliato di 350 euro. Tecnicamente è il quarto modello della gamma Switch: nel 2017 è stato distribuita la prima versione, nel 2019 sono arrivate Switch Lite e l’aggiornamento di Switch (Ed. 2019) e a breve sarà possibile acquistare anche il modello OLED.

Nintendo Switch Lite è disponibile da agosto 2019 al prezzo consigliato di 200 euro.

Design

Nintendo Switch (OLED)

(Image credit: Nintendo)

Nintendo Switch OLED ha lo stesso design di Nintendo Switch: stessi controller Joy-Con rimovibili, stessa disposizione dei pulsanti e le stesse colorazioni, tuttavia il nuovo modello vanta anche un’elegante tinta bianca. La differenza più grande è lo schermo OLED: è leggermente più ampio di quello di Switch (7 vs 6,2 pollici) ed è delimitato da cornici più sottili. Dimensioni e peso delle due versioni sono pressoché identici.

Nintendo Switch OLED ha anche un nuovo cavalletto: è più ampio e stabile, inoltre supporta più angolazioni. Il modello OLED dovrebbe offrire un audio di qualità superiore, inoltre presenta 64 GB di memoria interna, il doppio di Switch.

Il dock (la base) del nuovo modello ha un design leggermente diverso (bordi arrotondati), ma soprattutto è dotato di una porta Ethernet, il che migliora la qualità delle partite online.

Nintendo Switch OLED - scheda tecnica

Dimensioni: 242 x 13,9 x 102 mm pollici (larghezza x profondità x altezza)
Peso: 320 grammi, 420 grammi con i controller Joy-Con collegati
Schermo: pannello OLED da 7 pollici / touch screen / capacitivo / multi-touch
Risoluzione: 1280 x 720 pixel (720p)
CPU/GPU: processore Nvidia Custom Tegra
Storage: 64 GB (espandibile cons schede microSDHC o microSDXC fino a 2 TB)
Wireless: Wi-Fi (conforme a 802.11 a/b/g/n/ac)
Uscita video: fino a 1080p tramite HDMI in modalità TV, 720p in modalità portatile
Uscita audio: 5.1 PCM lineare
Altoparlanti: Stereo
Connettore USB: USB Type-C per la ricarica
Jack per cuffie da 3,5 mm
Autonomia: tra le 4,5 e le 9 ore
Tempo di ricarica: circa 3 ore 

Nintendo Switch Lite è una proposta diversa. Rinuncia alla natura ibrida che ha reso celebre la prima Switch in favore di un uso esclusivamente portatile. Ciò la rende l’unica console Switch dotata di D-Pad dedicato. D’altro canto, non si possono visualizzare i giochi sul televisore e si perde la versatilità dei Joy-Con. Il prodotto vanta anche peso e dimensioni inferiori, oltre che un display meno ampio (solo 5,5 pollici). La console è disponibile in più colorazioni: grigio, celeste, giallo, rosa e blu.

Da un punto di vista tecnico, Switch Lite non è all’altezza di Nintendo Switch OLED, inoltre ha un’autonomia inferiore: da 3 a 7 ore.

Nintendo Switch Lite - scheda tecnica

Dimensioni: 208 x 13,1 x 91,1 mm (larghezza x profondità x altezza)
Peso: circa 275 grammi
Schermo: pannello LCD da 5,5 pollici / touch screen / capacitivo / multi-touch
Risoluzione: 1280 x 720 pixel (720p)
CPU/GPU: processore Nvidia Custom Tegra
Storage: 32 GB (espandibile utilizzando schede microSDHC o microSDXC fino a 2 TB)
Wireless: Wi-Fi (conforme a 802.11 a/b/g/n/ac)
Altoparlanti: Stereo
Connettore USB: USB-C per la ricarica
Jack per cuffie da 3,5 mm
Autonomia: da 3 a 7 ore
Tempo di ricarica: circa 3 ore 

Videogiochi

Nintendo Switch Lite

(Image credit: Nintendo)

La buona notizia è che sia Nintendo Switch OLED che Nintendo Switch Lite possono riprodurre tutti i giochi pubblicati per Switch. Nintendo ha fatto notare che ci potrebbero essere inconvenienti con gli accessori Toy-Con della serie Nintendo Labo a causa dello schermo da 7 pollici di Switch OLED, tuttavia.

Switch Lite, al contrario, non è compatibile con Nintendo Labo, non può essere usata in modalità TV e il suo schermo LCD non è piacevole quanto quello di Switch OLED; ha però un vantaggio: costa molto meno (con alcune promozioni si può prendere a metà prezzo).

Nintendo Switch OLED ha uno storage più ampio (64 vs 32 GB), quindi è possibile installare e scaricare più giochi. Detto ciò, entrambe le console hanno uno slot microSD dedicato, quindi non si tratta di un parametro fondamentale per la scelta della console. Durante il Black Friday è possibile acquistare queste schede a prezzi molto bassi. 

Conclusioni

Nintendo Switch (OLED)

(Image credit: Nintendo)

Nintendo Switch OLED  è la console da prendere se si desidera la migliore esperienza possibile, mentre Nintendo Switch Lite è una proposta interessante per chi ha un budget limitato.

Sebbene entrambe permettano di divertirsi, Switch OLED offre un’esperienza più completa grazie alla modalità TV e ai Joy-Con; inoltre, lo schermo OLED assicura immagini più vibranti e coinvolgenti.

Quindi, qual è la migliore console? Dipende dalle vostre esigenze: se cercate un prodotto da portare con voi e avete già una console di un altro brand, optate per Switch Lite; se non avete alcuna console, Switch OLED è da preferire.