MacBook Air 2019 vs MacBook Pro 2019: qual è giusto per voi?

MacBook Air 2019 vs MacBook Pro 2019
(Image credit: Apple)

I nuovi aggiornamenti di MacBook Air e MacBook Pro sono in commercio da qualche giorno, ed entrambi vantano diverse novità e miglioramenti, anche se il design è sostanzialmente lo stesso. 

Si tratta di due notebook molto diversi: il MacBook Air è il portatile più economico di Apple, cioè la soluzione meno costosa per avere un MacBook nuovo. È pensato per chi non deve fare attività molto intense, e in genere si limita alla navigazione web o ai programmi da ufficio.

Il MacBook Pro, invece, è il notebook più potente del catalogo Apple ed è un portatile pensato per i professionisti. Ha hardware potente, e un prezzo di listino molto alto. 

Qual è il computer giusto da scegliere? Abbiamo stilato un veloce confronto tra l'Apple MacBook Air e il MacBook Pro, per aiutarvi a decidere.

MacBook Pro (15 pollici, 2019)

Il MacBook Pro è per professionisti

(Image credit: Future)

Prezzo e specifiche

Come abbiamo accennato, il MacBook Air è il notebook più economico del catalogo Apple. Non significa che sia economico in senso assoluto, ma se volete un MacBook senza spendere troppo, questo è il modello da scegliere. 

Il MacBook Air del 2019 costa ancora meno che in passato. Il modello base infatti ha un prezzo pari a €1.279, con processore Intel Core i5 da 1,6GHz, 8GB di RAM, 128GB di archiviazione e grafica Intel UHD Graphics 617. 

Lo stesso modello con 256GB costa invece €1.529, e il prezzo aumenta via via che si scelgono opzioni migliori.

Non possiamo quindi parlare di un notebook "a poco prezzo", ma resta il portatile Apple meno costo. E rispetto al MacBook Pro (2019) la differenza è enorme. 

Il MacBook Pro (2019) da 15 pollici infatti costa almeno 2.799, per il modello base: offre CPU Intel Core i7, grafica Radeon Pro 555X con 4GB DDR5, 16GB di RAM a 2.400MHz ed SSD da 256GB. Già così è davvero molto potente, ma naturalmente ci sono diverse opzioni per crearsi un vero e proprio mostro - sia per configurazione sia per prezzo. Selezionando il massimo delle opzioni si arriva infatti a €6.099, a cui aggiungere eventuali licenze software, se ancora non le avete. 

MacBook Air 2019

Il MacBook Air è sottile e leggero

(Image credit: Future)

Design

Tanto il nuovo MacBook Air (2019) quando il nuovo MacBook Pro (2019) da 15 pollici hanno lo stesso design dell'anno scorso. Nel caso del MacBook Air, significa che è ancora un portatile leggero e sottile: 30.41 x 21.24 x 1.56cm per 1.25kg.

Vale la pena notare che il MacBook Pro 13 (2019) è molto simile, ma ha hardware più potente. Misura infatti 30.41 x 21.24 x 1.49cm, persino un po' più sottile rispetto al MacBook Air. 

Il MacBook Air è quindi il vincitore quando a leggerezza e trasportabilità, ma non è un vantaggio enorme rispetto al MacBook Pro da 13 pollici - Apple ha fatto davvero un lavoro eccellente su quest'ultimo modello. 

Il MacBook Pro da 15 pollici invece è, ovviamente, più grosso e pesante: 34.92 x 24.07 x 1.55 cme e 1.83kg.

MacBook Air 2019

Il MacBook Air ha uno schermo migliorato, con tecnologia True Tone

(Image credit: Future)

Schermo

Una delle novità più rilevanti nel MacBook Air (2019) è lo schermo con tecnologia True Tone, che lo mette alla pari con il MacBook Pro 13 (2019). 

True Tone regola automaticamente la temperatura colore dello schermo in base alla luce ambientale, e fa un buono lavoro nel far apparire i colori sempre naturali, in ogni condizione. 

Se però volete che i colori siano il più precisi possibili in ogni momento, per esempio se siete fotografi o editor video, allora forse vorrete disattivare True Tone. 

Lo schermo del MacBook Air (2019) e del  MacBook Pro 13 (2019) sono molto simili, con tecnologia IPS LCD e retroilluminazione a LED, entrambi con risoluzione 2560x1600, e una densità pari a 227 PPI. Entrambi gli schermi, dunque, sono davvero molto nitidi. 

Lo schermo del MacBook Pro, però, ha un piccolo vantaggio grazie a una luminosità maggiore (500 nit), ed è inoltre compatibile con lo standard cromatico P3 (noto anche come DCI-P3). Ciò significa che lo schermo può mostrare un maggior numero di colori, e ha una maggiore precisione cromatica. 

Lo standard industriale P3 è quello di riferimento per la produzione cinematografica, quindi un professionista dovrebbe orientarsi su uno schermo che lo supporti, quindi sul MacBook Pro 13. Diversametne, il MacBook Air (2019) ha uno schermo fantastico, più che adatto a tutti gli altri. 

Lo schermo del MacBook Pro 15 (2019) è un ulteriore salto in avanti. Con una diagonale da 15,4" e risoluzione pari a 2880x1800, ha una densità leggermente più bassa, 220 PPI. Le immagini appaiono comunque nitide, con colori vibranti. Come il modello da 13 pollici, anche questo ha luminosità massima pari a 500 nit e supporta lo standard P3. 

MacBook Pro 15 (2019)

Tutti i MacBook Pro ora hanno la Touch Bar

(Image credit: Future)

Tastiera

Tutti e tre i modelli del 2019 hanno tastiere (leggermente) migliorate. Potreste aver sentito le critiche rivolte ad Apple riguardo le tastiere dei MacBook, dove al sistema a "Farfalla" usato da Apple; ha avuto in effetti qualche problema, compresi tasti che si bloccano o non rispondono. 

Per i modelli del 2019 Apple ha scelto materiali diversi per gli switch Butterfly, e promette che le possibilità di ulteriori difetti sono ridotte al minimo. È una bella notizia, ma molti speravano che Apple abbandonasse questo tipo di tastiera, introducendo qualcosa di nuovo.

Se ci sono problemi, comunque, Apple ha un programma di assistenza per la tastiera MacBook, MacBook Air e MacBook Pro, grazie a cui potrete avere una riparazione o sostituzione del tutto gratuita, anche se è finito il periodo di garanzia. Il programma è stato rinnovato anche per quest'anno, segno che forse qualche problemino c'è ancora. 

In ogni caso, per quel poco tempo che abbiamo avuto a disposizione, i nuovi MacBook non ci hanno dato il minimo problema. Con un po' di fortuna, Apple è riuscita a risolvere l'inghippo. 

I nuovi MacBook Pro (2019) sono tutti dotati di Touch Bar, una sottile linea che scorre sopra alla tastiera, e che è sostanzialmente un touchscreen personalizzabile, con risoluzione 2170x60. I comandi visualizzati cambiano secondo l'applicazione che si sta usando, e sono sostanzialmente delle scorciatoie che possono rendere più agevole il lavoro. 

Il MacBook Air (2019) non ha la TouchBar, ma c'è il sensore Touch ID per sbloccare il computer o fare pagamenti con l'impronta digitale. 

Se ci tenete ad avere la Touch Bar, dunque, dovrete scegliere un MacBook Pro. 

MacBook Air 2019 vs MacBook Pro 2019: quale comprare?

Tra i MacBook del 2019, qual è quello giusto da comprare. Se la vostra priorità è il budget, allora la scelta ricade sul MacBook Air (2019). È il MacBook più economico, ma include molte tra le novità più recenti, compreso lo schermo True Tone Retina e il sensore Touch ID. 

Se potete spendere un po' di più, però, è sicuramente più meritevole il MacBook Pro 13 (2019). Ha componenti migliori, compresa la CPU quand-core, che possono fare davvero la differenze in termini di prestazioni. La maggiore velocità si nota, usando il computer. 

Il MacBook Pro 13 (2019) costa più del MacBook Air, ma non è una differenza enorme. E inoltre non è poi così tanta la differenza in termini di dimensioni e peso, se ciò che vi interessa è la facilità di trasporto. 

Se invece volete il MacBook più potente in circolazione, qualcosa da usare per la modellazione 3D o la produzione cinematografica, allora il vostro modello è il MacBook Pro 15 (2019). Per averlo però dovrete spendere una cifra davvero molto alta.