Skip to main content

Linus Torvalds abbandona Intel e sceglie una CPU AMD per il suo PC

(Image credit: Future)

Linus Torvalds, il creatore del kernel Linux, ha dichiarato di aver abbandonato Intel e di avere scelto una CPU AMD per il suo computer desktop personale. Dopo 15 anni di processori Intel, per la prima volta Torvalds ha dichiarato di usare un processore AMD (per l'esattezza, un Ryzen Threadripper 3970X con 32 core e 64 thread con una frequenza di clock di base di 3.7GHz e una Turbo max fino a 4.5GHz). 

Torvalds afferma di non essere ancora passato ad ARM, ma che ora le attività di compilazione in fase di test 'allmodconfig' sono ben tre volte più veloci rispetto a una volta. Questo al momento non avrebbe molta importanza, dato il periodo di relativa calma dovuto all'imposizione del lockdown, ma Torvalds ritiene che il potenziamento si farà senz'altro notare durante il prossimo merge.

Torvalds non ha rilasciato dichiarazioni in merito a quale CPU Intel utilizzasse prima di questo upgrade, ma un aumento prestazionale triplicato non è certo una notizia da poco.

Secondo The Register, Torvalds con ogni probabilità si sta avvalendo di un PC tutto nuovo, dal momento che la CPU per workstation è compatibile con le schede madre TRX40 con socket sTRX4 che hanno debuttato alla fine del 2019. 

AMD continua a crescere e il successo che ha avuto nell'ultimo anno e mezzo non accenna a diminuire. Il fatto che Torvalds abbia deciso di pubblicizzare e scommettere proprio su AMD è solo l'ennesima conferma dell'ottimo lavoro svolto dalla società di Sunnyvale.