Skip to main content

Le CPU Ryzen 4000 per desktop arriveranno nel 2020, e secondo AMD saranno davvero speciali

(Image credit: AMD)

Le CPU desktop AMD Ryzen 4000 arriveranno nel 2020. Un dirigente AMD prevede il rilascio dei chip Zen 3 entro la fine dell’anno, lasciando intendere che saranno qualcosa di eccezionale.

Rick Bergman, vice presidente esecutivo del reparto computing & graphics di AMD, ha dichiarato in un post sul blog AMD

“Allora, qual è il futuro di AMD nel mondo dei PC? Non posso dire molto, ma posso dire che il nostro viaggio ad alte prestazioni continuerà con il prossimo processore client “Zen 3”, previsto per la fine dell’anno. Il meglio deve ancora venire…”

Bergman in quelle poche righe parla chiaramente di processori lato client, quindi rivolti ai computer desktop o portatili, e per la prima volta si riferisce esplicitamente ai processori Zen 3 indicandone l'uscita entro la fine del 2020.

In precedenza il CEO di AMD, Lisa Su lo aveva lasciato intendere senza sbilanciarsi troppo. Questo aveva portato a pensare che AMD, in caso di problemi nei processi produttivi, avrebbe dato priorità ai chip server Epyx piuttosto che ai prodotti Ryzen.

Pare che non ci siano state complicazioni di alcun genere e, come già detto, il post di Bergman suggerisce che l’architettura Zen 3 porterà forti miglioramenti, elemento già confermato anche da altri rumor, e in particolare da Lisa Su stessa.

Mobile o desktop?

Come sottolineato da Tom’s Hardware, tecnicamente il lancio dell’architettura Zen 3 entro fine 2020 potrebbe riguardare processori per utenti consumer, riferendosi in particolare alla serie di chip per desktop Ryzen 4000 ‘Vermeer’.

Vedere la serie Vermeer entro fine anno è sicuramente una prospettiva interessante e, considerate le recenti dichiarazioni di AMD, le speranze e le aspettative aumentano.

Lo stesso Bergman afferma quanto sia “incredibile la strada percorsa dal lancio iniziale dell’architettura “Zen 2” per PC a luglio 2019, con i processori Ryzen di terza generazione” immediatamente prima di parlare di ciò che sarà il futuro dei processori per desktop. Il fatto che si stesse riferendo proprio ai chip Vermeer è più di una semplice possibilità.

È probabile che le CPU lato desktop Ryzen 4000 arriveranno a settembre o ottobre, offrendo tra le novità anche un aumento dell’IPC (Inter-Process Communication) pari al 15%.

Aumenta la qualità, aumentano le prestazioni. Buone notizie per tutti (tranne che per Intel).