Skip to main content

iPhone 13, un report svela tre importanti novità

iPhone 13
The iPhone 12 Pro (Image credit: Future)

Da mesi sentiamo ripetere che i nuovi iPhone 13 potrebbero avere batterie più grandi dei loro predecessori, e un recente report sembra confermare questa ipotesi.

Il documento pubblicato da TrendForce suggerisce che Apple abbia modificato il board design dei circuiti di iPhone 13, passando dal precedente rigid-flex a un formato "flessibile" che dovrebbe occupare meno spazio all'interno della scocca, consentendo l'inserimento di una batteria più capiente.

Anche il noto analista Apple Ming-Chi Kuo, in un report risalente a marzo scorso, affermava che Apple avrebbe utilizzato un nuovo design in grado di far risparmiare un po' di spazio per lasciarlo alla batteria. 

TrendForce sembra confermare a pieno l'ipotesi.

Il report contiene anche altre informazioni molto interessanti. Tra queste c'è l'ipotesi che iPhone 13 sia equipaggiato con il nuovo processore A15, che dovrebbe essere costruito con il nodo 5nm+. Pur non costituendo un enorme salto in avanti rispetto al processore A14 Bionic di iPhone 12 prodotto con il nodo a 5nm, TrendForce sottolinea che dovrebbe portare dei benefici tangibili in ambito prestazionale.

Nel report viene indicato anche il supporto per la connettività mmWave 5G, che tuttavia sembra destinato esclusivamente agli Stati Uniti. Si tratta di un 5G più veloce rispetto al sub-6GHz di iPhone 12, anche se in gran parte dei paesi europei servirebbe a poco data la mancanza di infrastrutture adeguate.

Infine, il report sostiene che Apple voglia utilizzare una “strategia dei prezzi aggressiva” per incrementare il volume delle vendite. Anche se non vengono forniti prezzi precisi, la suddetta ipotesi fa pensare che la gamma iPhone 13 manterrà un prezzo simile a quello dei modelli iPhone 12.


iPhone 12 Pro Max

(Image credit: TechRadar)

Analisi: batterie più grandi, autonomia invariata?

Gran parte delle ipotesi contenute nel report di TrendForce sono già circolate in precedenza, quindi riteniamo piuttosto probabile che si verifichino, ma per quanto riguarda l'autonomia migliorata siamo abbastanza certi che si tratti di un incremento minimo.

L'incremento di dimensioni della batteria dovuto al nuovo design dei circuiti potrebbe essere minimo, e in effetti una fuga di notizie precedente suggeriva trattarsi di miglioramenti marginali; l'unica eccezione dovrebbe essere iPhone 13 Pro Max, che dovrebbe avere una batteria da 4.325mAh, ne più grande di quella da 3.687mAh di iPhone 12 Pro Max.

Per darvi un riferimento, iPhone 13 e iPhone 13 Pro dovrebbero raggiungere i 3.095mAh (rispetto ai precedenti 2.805mAh) e iPhone 13 mini dovrebbe passare dai da 2.277mAh di iPhone 12 Mini a 2.406mAh.

Si tratta di capacità piuttosto basse se paragonate agli smartphone Android, molti dei quali raggiungono i 5.000mAh. Naturalmente, i numeri non sono tutto, ma la durata della batteria è da sempre un punto debole degli iPhone.

Speravamo che con la gamma iPhone 13 Apple riuscisse a invertire la rotta proponendo dei modelli con autonomia aumentata, ma temiamo che anche questa volta non sarà così.

Di fatto l'ipotesi che iPhone 13 Pro utilizzi un display da 120Hz, se confermata, potrebbe persino far pensare che il nuovo top di gamma avrà un'autonomia peggiore del suo predecessore.

  • iOS 15: tutte le novità del sistema operativo di iPhone 13

Fonte: Phone Arena