Skip to main content

iPhone 11, una delle caratteristiche principali arriverà anche sugli smartphone Samsung Galaxy

iPhone 11
(Image credit: Future)

Quando è stato presentato iPhone 11, una delle sue caratteristiche di punta erano gli "Slofie", i selfie in slow motion scattati usando la fotocamera frontale. Secondo molti si trattava di un'aggiunta stravagante, ma a quanto pare Samsung porterà questa caratteristica sui suoi  smartphone Galaxy. 

L'indiscrezione proviene dalla beta di One UI 2, la versione più recente dell'interfaccia per gli smartphone Samsung, come notato da Sam Mobile. One UI si trova sugli smartphone Galaxy e viene aggiunto ad Android e One UI 2 è la versione più recente di questa interfaccia, sviluppata appositamente per Android 10. Al momento è in fase beta per alcuni smartphone e, come detto, presenta una novità importante. 

Come avrete capito, si tratta dei selfie al rallentatore scattati con la fotocamera anteriore. Insomma potrete ridere, fare facce buffe o muovere i capelli e poi vedere il tutto in slow motion. 

Gli attuali modelli di punta della gamma Galaxy dispongono di una modalità Super Slow Motion per la fotocamera posteriore, in grado di registrare video a 960 fps. A quanto sembra gli slofie non saranno così lenti, ma ad ogni modo faranno il loro dovere. 

Slofie con uno sguardo al futuro

Al momento, questa caratteristica è disponibile solo per un numero ristretto di utenti, visto che la beta di One UI 2 non è ancora molto diffusa, ma ci aspettiamo che la fase beta si concluda e si entri nella fase di pubblicazione finale nei prossimi mesi. 

Questo vuol dire che i futuri smartphone Samsung come Galaxy S11 e Note 11 potrebbero avere questa funzionalità integrata, consentendo agli utenti di registrare video selfie con questa caratteristica. 

A quanto pare, Samsung potrebbe anche avere a bordo del suo prossimo smartphone un'altra caratteristica di iPhone 11: la capacità di elaborazione in fase di post-processing. 

Comunque, visto che si tratta di due degli smartphone più diffusi al mondo, è assolutamente normale che le due aziende prendano spunto l'una dall'altra per migliorare i propri prodotti, è un modo per rimanere competitivi. Però, verrebbe da dire che basterebbe guardare verso la Cina per trovare spunti più interessanti per innovare.