Skip to main content

Intel Arc Alchemist: brutte notizie per Nvidia?

Intel logo
(Image credit: Shutterstock)

Un nuovo leak sulle attese GPU Arc Alchemist di Intel destinate al gaming, suggerisce nuovamente che queste andranno a rivaleggiare in maniera diretta contro la RTX 3070 di Nvidia.

Nello specifico, una diapositiva trapelata dai forum di Baidu e scovata da VideoCardz, si allinea con quanto precedentemente suggerito dai passati rumor e sembra rafforzare una fuga di notizie apparsa la scorsa settimana su Twitter e messa in luce dall’utente Greymon.

Nel grafico, la migliore fra le GPU Alchemist appare alla pari sia con RTX 3070 sia con la 3060 e la sua versione Ti per quanto riguarda le performance. Messa a confronto con AMD, la scheda risulta invece equivalente ad RX 6700 XT e 6600 XT. La nuova GPU di Intel offre un TDP da 175W a 225W, secondo la diapositiva.

La diapositiva Intel trapelata che mostra la presunta line-up Arch Alchemist

(Image credit: 无限度XUR (Baidu) / VideoCardz)

È interessante notare la presenza di soli due modelli di GPU DG2 appartenenti alla fascia top di gamma, ovvero il modello di punta assieme ad un modello economico da 75W che risulterà equivalente ad una GTX 1650 Super.

Il prezzo relativo ai due modelli Intel potrebbe presumibilmente essere compreso fra i 300 e i 500 euro circa, per quanto riguarda il modello di fascia alta, mentre si andrebbe dai 100 ai 200 euro per quello economico, stando a quanto affermato dal documento che va ovviamente preso con le dovute pinze.


Analisi: possiamo fidarci?

Sebbene quanto emerso menzioni le due principali GPU Intel di fascia alta, il chip grafico potrebbe essere usato anche in altri modelli. Ci si può aspettare in effetti un modello più appartenente alla fascia media, che faccia uso del chip grafico di punta (SOC1), per colmare quel gap mancante fra il modello top di gamma e quello di fascia bassa.

Come affermato inizialmente, la diapositiva si allinea con rumor precedenti che davano la nuova GPU Intel a pari livello con la RTX 3070 di Nvidia. Non c’è tuttavia garanzia che ciò non si tratti di qualcosa di interamente inventato. Se qualcuno volesse falsificare dei dati d’altronde, farebbe in modo di far sembrare tutto in linea con informazioni già esistenti per dare un’aria di credibilità.

C’è anche da notare che quanto trapelato non è fra i materiali di presentazione più convincenti visti finora. Ciò tuttavia non vuol dire che quanto emerso sia subito da ignorare: la diapositiva potrebbe infatti essere quella a cui l’utente Greymon ha fatto riferimento su Twitter, come notato sopra, fornendo quindi al documento un minimo di possibile credibilità.

Ciò che tuttavia è degno di nota è che il nome in codice DG2 venga usato nella diapositiva senza menzionare il marchio Arc o Alchemist di Intel. Ciò avvalora un'ulteriore possibilità: che si tratti di una diapositiva più datata dell’azienda, precedente al brand commerciale delle nuove GPU. Qualcosa quindi di genuino ma datato, e forse non più valido dal punto di vista delle performance indicate.

Tutto sommato, sebbene questo rimanga un interessante assaggio di ciò che potremmo aspettarci da Intel con le sue nuove GPU in termini di prezzo e prestazioni, è necessario esercitare una buona dose di cautela. Con le nuove GPU Arc destinate ad arrivare all'inizio del 2022, se il modello di punta si confermerà in grado competere con la RTX 3070, sarà necessario del tempo da parte di nVidia per poter presentare una risposta adeguata (considerando che le sue GPU di prossima generazione arriveranno non prima della fine del prossimo anno).