Skip to main content

Intel Alder Lake deludenti? I benchmark sono fuorvianti

Intel i9-11900K Processor Shown Back and Front
(Image credit: Intel)

Di recente è trapelato un benchmark relativo a Intel Core i9-12900K dal quale sono emersi dati al di sotto delle aspettative, per lo meno rispetto a quanto dichiarato dall’azienda durante l’Architecture Day. 

Il benchmark è stato scoperto nel database PugetBench da Benchleaks. Il processore di punta della serie Alder Lake-S ha ottenuto 1575 punti nel test “PugetBench for After Effects”, un valore superiore dell'11,5% rispetto a quello di Intel Core i9-11900K

See more

Durante la conferenza “Architecture Day”, il colosso di Santa Clara ha dichiarato che i chip Alder Lake offriranno un aumento dell’IPC (istruzioni per clock) del 19% rispetto ai processori Rocket Lake-S. 

Date le premesse, i risultati del test hanno lasciato un po’ a desiderare. Abbiamo dunque contattato Intel per un commento sul benchmark e un rappresentante ha gentilmente ribadito che l’azienda non intende commentare voci e speculazioni. Come nota VideoCardz, tuttavia, il benchmark in questione non prende in considerazione solo la CPU, bensì per l'intero sistema.  

Analisi: i benchmark vanno interpretati

“PugetBench for Adobe After Effects” non è un benchmark specifico per la CPU, ma un software progettato per valutare il sistema nel suo complesso. I benchmark di PugetBench riflettono dunque la qualità del PC, piuttosto che di un componente specifico.

In questo caso, il sistema testato offre prestazioni fino all'11,5% superiori rispetto a quelle di un PC testato in precedenza equipaggiato con Intel Core i9-11900K. A dirla tutta, le configurazioni non erano nemmeno del tutto simili: entrambe disponevano di una Nvidia GeForce RTX 3090 (stessi driver), ma le schede madri e la RAM sono differenti, per non parlare del sistema di raffreddamento. 

Il test andrebbe interpretato con attenzione, poiché è stato effettuato su una componente non ancora distribuita, e di conseguenza, il risultato non si può considerare del tutto attendibile.

L’unico modo per verificare se Alder Lake sia effettivamente in grado di offrire un aumento dell’IPC del 19%, è testare la versione definitiva della CPU (con i driver ufficiali) con un sistema di valutazione specifico per i processori. PugetBench After Effects non è tra questi, motivo per cui è plausibile pensare che la CPU offra davvero quanto promesso, ma che le restanti componenti abbiano influenzato il punteggio complessivo. 

Occorre anche eseguire più di un benchmark per valutare un chip in modo corretto. Man mano ci avviciniamo al lancio delle CPU Alder Lake, nuovi benchmark faranno capolino nei database pubblici e grazie a essi avremo modo di farci un’idea più precisa sulle reali potenzialità dei nuovi processori Intel.