Skip to main content

Installare Windows 11 senza requisiti, ecco come

Un vecchio PC con Windows 11
(Image credit: Santi S / Microsoft / Shutterstock)

Se possedete un PC che non soddisfa i requisiti di sistema di Windows 11, potreste usare un tool non ufficiale per creare un'immagine del nuovo sistema operativo Microsoft in grado di ignorare i requisiti di sistema correlati al TPM, responsabili dell'esclusione del vostro PC dall'upgrade.

Fin dall'annuncio di Windows 11 a giugno 2021, Microsoft ha imposto requisiti di sistema abbastanza severi, come appunto la presenza del modulo TPM, per consentire il passaggio al nuovo OS.

Tuttavia, secondo Windows Latest (opens in new tab), il tool noto come Rufus consente di creare un'unità di avvio USB con un'immagine ufficiale di Windows 11, che però consente al PC di bypassare la verifica dei requisiti di sistema.

Lo strumento sembra funzionare efficacemente, tuttavia non vi consigliamo di usarlo per fare l'upgrade a Windows 11, a meno che non abbiate l'assoluta certezza di ciò che state facendo e, soprattutto, siate consapevoli dei rischi a cui potreste andare incontro.


Analisi: preparatevi a conseguenze impreviste

Windows 11 con Rufus

(Image credit: TechRadar)

Nel 2021, Microsoft non è stata chiara circa i requisiti di Windows 11, soprattutto in relazione all'obbligatorietà del TPM. E non dimentichiamo che le prime versioni dell'app Controllo integrità del PC, che serve a verificare proprio i requisiti pre-upgrade, non restituivano risultati precisi e attendibili.

In ogni caso, ci sono ancora molti utenti che continuano a usare Windows 10 e non vedono alcun motivo per passare a Windows 11, soprattutto se usano il dispositivo per navigare o giocare.

E sebbene questo tool consenta ai PC non compatibili di fare l'upgrade, non vi consigliamo di usare Rufus (opens in new tab). Le funzioni di Windows 11, insieme alle novità in arrivo con il primo upgrade principale, precedentemente noto come "Sun Valley 2", richiederà un maggiore uso di CPU, memoria e GPU per mantenere un adeguato livello di efficienza del sistema operativo.

Dunque, si potrebbero riscontrare problemi a livello hardware, con notevoli cali di prestrazioni al punto da rendere Windows 11 praticamente inservibile. Microsoft ha anche reso noto che renderà ancora più difficile aggiornare i PC non supportati al nuovo sistema operativo, e ciò potrebbe comportare anche l'esclusione da importanti patch di sicurezza.

Magari, potreste usare Rufus giusto per provare Windows 11 e farvi un'idea del sistema prima di installarlo su un nuovo PC. Ma non è una procedura che ci sentiamo di consigliarvi.

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.