Huawei ha già un sistema operativo compatibile con le app del Play Store?

null

Gli effetti del blocco imposto a Huawei da Trump si stanno ancora assestando,  dopo che si è saputo di una sospensione temporanea che ha permesso a Google di riallacciare i rapporti con il colosso cinese. 

Huawei non sta comunque perdendo tempo: l'azienda cinese sta infatti sviluppando un proprio sistema operativo alternativo ad Android, e potrebbe essere pronto già il prossimo autunno, secondo l'Amministratore Delegato dell'azienda. 

La notizia migliore è che sarà compatibile con le applicazioni Android e (prevedibilmente) quelle web. 

La testata cinese Caijing aggiunge poi che il CEO della divisione Consumer Business di Huawei, Yu CHengdong, ha affermato che il SO sarà disponibile dal prossimo autunno (da ottobre 2019) o al più tardi la prossima primavera (secondo trimestre 2020). 

Il sistema operativo non sarà solo per gli smartphone, inoltre: secondo il report è "per telefoni, computer, tablet, televisori, auto e dispositivi indossabili".  

Prepararsi al futuro, sempre e comunque

Non siamo affatto sicuri di cosa succederà, soprattutto perché la Cina non fatto ancora nulla ufficialmente per ostacolare il blocco imposto a Huawei e altre aziende. 

Sicuramente da parte di Huawei è saggio avere un piano B per evitare di trovarsi esclusa dal sistema operativo mobile più diffuso al mondo. E se il loro SO si potrà usare su tutti i dispositivi, tanto meglio, perché tutti saranno raggiunti dall'embargo statunitense. 

La domanda fondamentale è come funzioneranno le applicazioni. Solo perché sono compatibili, infatti, non significa che sarà come avere "Android senza Android". Probabilmente ci sarà bisogno di azioni manuali da parte dell'utente, in particolare di side loading. 

E mancheranno, con ogni probabilità, la applicazioni realizzate dalla stessa Google. Difficilmente ci saranno Maps, Gmail YouTube e la ricerca Google. Huawei dovrà lavorare duramente per ottenere una vera integrazione. 

Per quanto riguarda i computer, Microsoft non si è sbilanciata riguardo al possibile blocco di Windows 10 e relativi aggiornamenti sui notebook Huawei, come l'eccellente Matebook 13

L'affermazione secondo cui Huawei sarà pronta con il nuovo sistema operativo, in ogni caso, sembra perlomeno sospetta. A meno che l'azienda non ci stia lavorando già da un po' di tempo. 

E anche se così fosse, dubitiamo molto che sarà ben rifinito e ricco di funzioni come lo è Android: l'unico software avanzato che abbiamo visto da parte di Huawei è l'interfaccia EMUI, che pur avendo molte qualità non è che una revisione - ma alla base di tutto c'è sempre Android.