Skip to main content

Honor Vision, ufficiale il TV 4K HDR con HarmonyOS, ma solo in Cina

Honor Vision (Immagine: Huawei)
(Image credit: Huawei)

Huawei, tramite il marchio Honor, fa ufficialmente il suo ingresso nell'affollato mercato dei televisori. Nel corso della Huawei Developer Conference che si è tenuta a Dongguan, in Cina, dal 9 all'11 agosto, infatti, è stato presentato Honor Vision, un televisore 4K HDR da 55'' pollici. 

Il TV è un 4K HDR con un rapporto schermo corpo del 94% e ha delle cornici in metallo piuttosto sottili pari a 6,9 mm. 

A livello hardware, il processore è un HONGHU 818 quad-core e, dal punto di vista software, come preannunciato, troviamo il nuovo sistema operativo sviluppato in casa da Huawei, HarmonyOS

Specifiche tecniche Honor Vision TV

Schermo: 55” Edge LED 4K (3.840 x 2.160 pixel) HDR, 87% NTSC Color Gamut, 400 nit,  rapporto schermo-corpo del 94%
CPU: HONGHU 818 Quad-Core (2 x A73 + 2 x A53) 28 nm con GPU Mali-G51MP4
RAM: 2 GB
Memoria interna: 16/32 GB (quest’ultima solo su Vision Pro)
Fotocamera: full HD pop-up (solo su Vision Pro)
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n (2,4/5 GHz), Bluetooth 5.0 LE, 3 x HDMI 2.0 ( 1 x HDMI  ARC), 1 x USB 3.0, 1 x AV, 1 x DTMB, 1 x S/PDIF, 1 x porta Ethernet
Altoparlanti: 4x 10W  (Vision) / 6x 10W con tecnologia Huawei Histen (Vision Pro)
OS: HarmonyOS 1.0
Altro: HDR10, Hybrid Log Gamma

Tra gli aspetti più interessanti di questo televisore troviamo Magic Link, una funzionalità che consente di usare il proprio smartphone per controllare il televisore, cambiarne le impostazioni, visualizzare quello che si sta facendo sullo smartphone sul display del TV e proiettare i contenuti presenti sullo smartphone sul TV in maniera estremamente rapida, anche tramite NFC. 

Altra novità, questa davvero peculiare, è la presenza di una fotocamera a scomparsa.  Si tratta di un'aggiunta pensata per rendere possibile effettuare videochiamate in HD (sensore a 1080p) ed è dotata di un sistema di tracciamento del volto e del corpo, nonché di sei microfoni. 

Se non altro, questa scelta, ci conferma la visione di Huawei, che mira a far diventare il suo sistema operativo il fulcro di un ecosistema integrato, in cui sarà possibile continuare a svolgere quello che si stava facendo su una pluralità di dispositivi. 

Prendendo ad esempio questo nuovo prodotto, infatti, possiamo immaginare di iniziare una videochiamata sullo smartphone, per poi spostarci in salotto e continuare la videochiamata comodamente seduti sul divano, usando la fotocamera del televisore.  

Honor Vision (Immagine: Huawei)

Honor Vision (Immagine: Huawei)

(Image credit: Huawei)

Il telecomando è Bluetooth, ma è comunque possibile usare lo smartphone per controllare il dispositivo. 

Il televisore è sprovvisto di sintonizzatore TV, quindi siamo di fronte a una sorta di "schermo" per la fruizione dei contenuti via internet, senza la possibilità di vedere i contenuti televisivi tradizionali. 

Chiudiamo parlando della disponibilità e del prezzo. Anzitutto va detto che questo prodotto è disponibile solo in Cina e, tra l'altro, stando alle prove effettuate da alcuni colleghi, si tratta di un prodotto di fascia media, che farebbe fatica ad imporsi nel mercato europeo. 

Aggiungiamo che questo televisore arriverà in due versioni una standard e una Pro, caratterizzata da alcune migliorie, come potete vedere nella scheda tecnica. Comunque, in Cina sarà in vendita a partire dal 15 agosto ad un prezzo di 3.799 e 4.799 yuan (per la versione pro), ovvero circa 480 e 606 euro rispettivamente. 

Insomma, non è un prodotto tecnicamente strabiliante, non è rivolto a noi europei, ma serve a Huawei per dire due cose in maniera molto chiara. La prima è che Huawei è pronta ad entrare nel mercato TV, hub centrali all'interno delle case degli utenti che diventeranno sempre più smart, la seconda è  che si tratta del primo prodotto con a bordo il nuovo sistema operativo, un primo passo verso l'indipendenza da Google e Android.