Skip to main content

Google ha smesso di spaventare gli utenti di Microsoft Edge

(Image credit: Microsoft)

Gli utenti che usano Microsoft Edge non riceveranno più gli avvisi di sicurezza durante l'installazione di estensioni dal Chrome Web Store.

In precedenza, dopo aver cercato di installare un'estensione sul browser di Microsoft, il web store del colosso di Mountain View mostrava il seguente avviso: "Google consiglia di passare a Chrome per utilizzare le estensioni in modo sicuro". 

Tuttavia, come riporta il sito Techdows, tale avviso è stato rimosso sostituito da un messaggio che conferma la possibilità di aggiungere estensioni dal Chrome Web Store a Microsoft Edge.

L'avviso precedente poteva essere facilmente ignorato, ma gli utenti meno esperti potrebbero aver trovato il messaggio poco rassicurante e potenzialmente pericoloso, più di quanto non fosse in realtà.

Quindi, perché Google ha cambiato idea? Questo non è chiaro, anche se il motivo principale potrebbe dipendere dal fatto che i problemi riguardo alla sicurezza e all'installazione delle estensioni di Chrome in Edge erano infondati. Tuttavia, Google non ha spiegato quali fossero i potenziali problemi, rimuovendo l’avvviso senza ulteriori spiegazioni.

Inoltre, bisogna sottolineare che quest’ultimo non era presente su altri browser basati su Chromium, come Opera.

Come abbiamo osservato in passato, questa sembra semplicemente una tattica studiata per impedire alle persone di passare a Edge, cercando di far credere che la nuova versione del browser di Microsoft sia una minaccia per Google.

Guerre tra browser 

Non è la prima volta che Google cerca di spingere gli utenti di Edge a usare Chrome. Quando il browser di Microsoft era ancora in fase di sviluppo, c'erano vari problemi e avvertenze con i servizi di Google, come il Google Docs e il servizio di messaggistica Google Meet (e altro ancora).

Google però non è l’unico a tentare di “rubare” gli utenti: anche Microsoft ha cercato di spingere i propri servizi contro i rivali in passato. Ricordate quando Windows 10 avvisava del possibile problema di sicurezza quando si passava da Edge a Chrome o Firefox?

In breve, nessuna di queste mosse di mercato è nuova e non sorprende affatto che non ci sia stata alcuna spiegazione da parte di Google sul motivo per cui l'avvertimento è improvvisamente scomparso (o perché era stato aggiunto).

Google Chrome è ancora di gran lunga il browser più popolare, ma nessuno si è mai appoggiato sugli allori e, dati gli ultimi risvolti, sembrerebbe che il rinnovato Microsoft Edge sia riuscito a “spaventare” Google.

Via Windows Central