Skip to main content

Galaxy Z Flip, il display in vetro si graffia troppo facilmente

Galaxy Z Flip
(Image credit: the verge)

Gli smartphone pieghevoli visti finora utilizzano tutti un display in plastica che può essere facilmente graffiato anche con un unghia. Il Galaxy Z Flip di Samsung è caratterizzato invece da un display in vetro ultra sottile che, secondo l’azienda, dovrebbe essere molto più resistente rispetto a quello in plastica.

Il test di resistenza condotto dallo Youtuber Zack Nelson  dimostra però il contrario. Il display, infatti, si graffia molto prima del previsto e sembra non avere le caratteristiche di resistenza di un vetro normale. 

Se in passato vi è capitato di vedere i video di Zack, forse saprete che lo Youtuber giudica la resistenza degli smartphone sottoponendoli a stress test sempre di livello crescente. Di solito, gli smartphone moderni hanno graffi a partire dal livello 6. Il Galaxy Z Flip inizia a graffiarsi già a partire dal livello 2 e con il livello 3 raggiunge la delicatezza del Galaxy Fold. 

Verso la fine del video, Zack fa pressione sul display utilizzando una specie di punta, che però mostra segni di danneggiamento anche se lo schermo è ancora integro. Un collega di Zack ha chiesto a Samsung come viene realizzato il nuovo vetro, ma l’azienda si è rifiutata di rispondere.

Samsung ha però risposto via email al sito The Verge, facendo intendere che i graffi interessano solo lo strato protettivo esterno, anche se sembrano abbastanza profondi. L’azienda fa sapere inoltre che è possibile sostituire il vetro al costo di circa 100 euro una tantum. 

Secondo Zack, il display dello smartphone potrebbe essere composto da un polimero plastico ibrido con piccoli frammenti di vetro all’interno, che permetterebbe all’azienda di pubblicizzare il display del Galaxy Z Flip come "vetro".