Skip to main content

Firefox 100 è arrivato, è ora di abbandonare Google Chrome?

Logo di Firefox su sfondo colorato
(Immagine:: Mozilla)

Mozilla ha pubblicato l'ultima iterazione del proprio browser il 3 maggio 2022, e così Firefox raggiunge la versione 100, con funzionalità nuove e migliorate per gli utenti su tutti i sistemi operativi.

Google Chrome aveva raggiunto la versione 100 a marzo, tuttavia non aveva apportato alcuna novità sostanziale, a differenza di Firefox 100. Disponibile per Windows 11 e macOS (Si apre in una nuova scheda), Android (Si apre in una nuova scheda) e iOS (Si apre in una nuova scheda), il browser di Mozilla ha introdotto diverse nuove funzioni, tutte da provare.

Innanzitutto, citiamo la modalità picture-in-picture migliorata, simile a quanto visto su Safari, dove si può guardare un video al di fuori dell'app di origine, anche se si utilizzano altre applicazioni o si visitano altri siti web. La versione di Firefox di questa funzionalità supporta anche i sottotitoli, a differenza del browser Apple. Inoltre, gli utenti mobili potranno scegliere fra nuovi sfondi, mentre su Android è possibile impostare la priorità per le pagine HTTPS, aggiungendo un ulteriore livello di sicurezza durante la navigazione.

Si tratta di funzioni utili e interessanti, che potrebbero tentare vari utenti di Google Chrome, Safari di passare a Firefox o quantomeno provarlo.


Analisi: questa potrebbe essere la versione che convertirà gli utenti Chrome a Firefox

Extended Color Management Extension

(Image credit: Mozilla)

Dal suo debutto nel 2004, Firefox è stata accolta come la prima vera alternativa a Microsoft Internet Explorer, per via delle tab, ormai uno standard, ma che all'epoca costituiva una vera novità.

Tuttavia, negli ultimi anni, il browser web di Mozilla era in qualche modo scomparso dai radar, principalmente a causa della maggiore visibilità di concorrenti come Chrome, Safari e Microsoft Edge.

Però a volte, essere dei "Davide contro i Golia" può essere la scintilla innovativa verso funzioni apprezzate e richieste dagli utenti. Un esempio su tutti è il supporto della modalità picture-in-picture. Fin dal sui debutto con iOS 9, questa funzionalità non ha ricevuto molti aggiornamenti da Apple, tanto che non è ancora possibile mandare avanti o tornare indietro la barra di avanzamento del video o posizionare la finestra in altri punti dello schermo dell'iPad.

Ma con il supporto dei sottotitoli e di Netflix, YouTube e Prime Video, questa potrebbe essere l'attrattore principale di nuovi utenti su Firefox. Immaginate per un attimo di utilizzare un'altra tab per Google Docs o per farvi un giro su Twitter, guardando al contempo un video su un'altra porzione del display. Aggiungiamo i sottotitoli e ci troveremmo davanti due contenuti diversi, consultabili senza dover saltare da una tab all'altra.

Mentre Google Chrome punta tutto sulla velocità di caricamento dei siti web, è da tempo considerato un mostro energivoro e la problematica sembra non avere ancora una soluzione. Stiamo usando Firefox già da tempo su un MacBook Pro da 14 pollici e abbiamo potuto riscontrare quanto sia più "clemente" con la memoria, un ulteriore motivo per fare il salto.

In ogni caso, la versione 100 ci lascia sperare che Firefox possa davvero iniziare a competere con Chrome e ci fa chiedere se non stia per iniziare un nuovo scontro fra titani sul nostro desktop!

  • Le migliori VPN del 2022
Daryl Baxter
Software & Downloads Writer

Daryl had been freelancing for 3 years before joining TechRadar, now reporting on everything software-related. In his spare time he's written a book, 'The Making of Tomb Raider', alongside podcasting and usually found playing games old and new on his PC and MacBook Pro. If you have a story about an updated app, one that's about to launch, or just anything Software-related, drop him a line.

Con il supporto di