Skip to main content

Elden Ring: cosa nasconde la nuova patch?

Elden Ring
(Image credit: Garden of Eyes via YouTube)

Nella mattinata di ieri FromSoftware ha reso disponibile la patch 1.03 per Elden Ring, il primo aggiornamento importante del gioco sinora. Come la casa di produzione ha confermato anche su Twitter, senza l’installazione della patch non sarà possibile giocare online. 

Grazie a questo aggiornamento, avrete a disposizione nuovi NPC e quest secondarie, migliori funzionalità della mappa e tutta una serie di modifiche di bilanciamento. Non siate troppo contenti pero’, ci sono anche cattive notizie.  

FromSoftware ha corretto una dozzina di fastidiosi bug che non rendevano giustizia al gioco: dai giocatori che non riuscivano a ottenere il bottino dai Boss sconfitti agli NPC evocati che non subivano danni dai Boss. 

La casa di produzione ha anche rilasciato alcune modifiche di bilanciamento, tra cui un aumento del tasso di dropping delle Pietre da Forgiatura da alcuni nemici e una maggior efficacia delle parate con scudo. 

Inoltre, sarà ora possibile ricorrere al puntatore non solo per sondare i luoghi della mappa, ma anche per localizzare gli NPC: ogni qualvolta passerete l’icona su un Luogo di Grazia che prevede un NPC, troverete il suo nome segnato al di sotto della location. Decisamente comodo per i giocatori più smemorati. 

Da qualche parte nell’Interregno troverete anche un nuovo NPC, Jar-Bairn, insieme a quest inedite da parte di NPC già noti come Nepheli Loux e il guardiano Gostoc. D’ora in poi sarà possibile invocare degli NPC in più per darvi man forte in battaglia e ricorrere al velo mimetico per imitare una più ampia gamma di oggetti inanimati. 

Elden Ring

(Image credit: Bandai Namco Entertainment)

Passiamo alle brutte notizie ora: molti di voi che sono arrivati alle fasi avanzate del gioco avranno scoperto i colossali benefici delle ceneri della lacrima riflessa. Si tratta di un NPC che assume le stesse identiche fattezze (nonché i parametri) del giocatore e combatte al suo fianco. 

Se potenziato sino a livello 10, il cosiddetto “mimic” fa una schiacciante differenza e vi permetterà di superare con molta meno fatica alcuni Boss altrimenti irragionevoli (che ne dici, Comandante Niall?).

Purtroppo, pare che con questo aggiornamento le doti del “mimic” siano state ridimensionate: oltre a ridefinire i pattern comportamentali dell’invocazione, sembrerebbe che FromSoftware abbia anche abbassato l’entità dei danni che può infliggere ai nemici. 

Come si dice in questi casi, sembrava troppo bello per essere vero.