Skip to main content

Cyberpunk 2077: un giorno dopo il lancio spunta la prima mod per PC

Cyberpunk 2077
(Image credit: CD Projekt Red)

Cyberpunk 2077 è uscito da poco più di 24 ore e c’è già una mod disponibile per chi gioca da PC, anche se in effetti non si tratta di nulla di esaltante.

Trattasi di una mod chiamata “Better FOV Slider”. FOV sta per campo visivo (Field Of View) e come potrete dedurre dal nome, questa mod ha lo scopo di estenderlo per aumentare la visione periferica del giocatore. Vale la pena scaricarla? A nostro avviso è una scelta totalmente soggettiva, ma possiamo dirvi con certezza che aumentando il campo visivo (come in fotografia) si va incontro a una maggiore distorsione dell’immagine che, ad alcuni, potrebbe non piacere.  

Di base, Cyberpunk 2077 consente di variare il FOV tra 70 e 100 gradi (90 è il valore di default) mentre installando la mod potrete spaziare da 30 (incredibilmente stretto) fino a 150 gradi (con variazioni di 1 grado, mentre il gioco di norma consente di aumentare o diminuire di 5 gradi).

Una mod per chi soffre di claustrofobia? 

Aumentando eccessivamente il campo visivo, il gioco diventa  ingiocabile a causa della già menzionata distorsione dell’immagine; in effetti, un campo visivo elevato è ideale solo se si gioca a uno sparatutto competitivo dove vedere più elementi può risultare vantaggioso, anche se rimane un discorso molto soggettivo.

Detto questo, tra le prime recensioni di Cyberpunk 2077 diversi utenti hanno lamentato un effetto claustrofobico anche aumentando il FOV al valore massimo consentito dal gioco; sicuramente la mod potrebbe fare al caso loro.

In ogni caso, se siete curiosi di provarla o avete riscontrato problemi simili, qui trovate la mod creata da  ‘Jade - LordEmil1’. 

Darren is a freelancer writing news and features for TechRadar (and occasionally T3) across a broad range of computing topics including CPUs, GPUs, various other hardware, VPNs, antivirus and more. He has written about tech for the best part of three decades, and writes books in his spare time (his debut novel - 'I Know What You Did Last Supper' - was published by Hachette UK in 2013).